Quantcast
PERCHE' SCEGLIERE LO SHOPPING NEI CASTELLI ROMANI - Castelli Notizie
Attualità

PERCHE’ SCEGLIERE LO SHOPPING NEI CASTELLI ROMANI

mappa_castelli_romani_small

A pochi giorni dal Natale è in pieno fervore la routine della frenetica corsa all’ultimo acquisto. Tutto, pur di rendere meno desertici quegli spiazzi sotto l’Albero e meno leggero il carico di quel ‘Babbo Natale’ in procinto di far visita ai bimbi disseminati nel territorio.

Uno shopping natalizio che, mai come quest’anno, dovrà fare i conti con la morsa di una crisi che non è soltanto la colonna sonora dei Tg, ma un dura realtà quotidiana che, come un pugile più agile ed esperto, ti mette al tappeto non appena si pensa di ritornare all’angolino per rifocillarsi e recuperare energie in vista della ripresa.

Senza la possibilità di allargare troppo il cordone della borsa per la spesa, si punterà a regali ‘low–cost’, se non proprio a quei doni che, messi da parte gli anacronistici sfizi da riporre non appena scartati, potranno tornare utili nella vita di tutti i giorni, alleviando anche il peso dei tanti genitori costretti a tirare la carretta pur di sbarcare il lunario.

In questa corsa all’ultimo pacco le migliaia di cittadini che popolano i Comuni dei Castelli Romani potranno rivolgersi ai tanti esercizi commerciali disseminati sul proprio territorio, contribuendo così ad alleviare il difficile momento economico di tante famiglie, in un circolo virtuoso dal quale poter trarre tutti dei benefici.

Ogni Comune più o meno grande dei Castelli vanta un’offerta commerciale di prim’ordine, che non andrebbe affatto trascurata nella scelta del dove dirigersi per i propri acquisti. E già che non sono neppure mancati gli sforzi organizzativi delle varie Amministrazioni o Associazioni, che tanto si sono spese per rendere più appetibili realtà che già di per se sono incantevoli dal punto di vista della conformazione e della collocazione geografica.

Troppo spesso bistrattate da chi, per abitudine o apatia, non ne apprezza più le unicità e suggestività, le singole realtà dei Castelli romani meritano di essere sospinte ed incoraggiate in primis da chi vi è nato o vi abita. Tornare a ‘vivere’ i borghi dei Castelli è allora l’invito che si può fare a chi sovente guarda oltre, senza peraltro accorgersi della variegata offerta culturale che da qualche anno diversi paesi mettono sul piatto dei propri abitanti, tra concerti, mostre e rassegne teatrali di primissimo piano. Gli stessi negozi, che pur soffrono incredibilmente la feroce concorrenza dei grandi centri commerciali, non hanno lesinato sforzi pur di essere al passo coi tempi, congegnando nuove proposte ed offerte che potessero far gola ai potenziali clienti, sempre più attratti dalla comodità e dalla convenienza dei megastore della Capitale. In questo senso tanti treni che erano partiti come Freccia Rossa si sono poi trasformati mestamente in locomotive a vapore mal funzionanti, incagliandosi sulla strada impervia di tanti Centri Commerciali Naturali che non in tutte le singole realtà cittadine hanno saputo mantenere le prerogative per le quali erano sorti.

Tanto ancora debbono fare anche le singole Amministrazioni comunali per predisporre un piano del traffico consono ai nuovi ritmi urbani e offrire un adeguato sfogo in termini di posteggi alle tante vetture circolanti. Alla politica il compito di mettersi intorno ad un tavolo per imbastire un ragionamento d’insieme, in cui si possa uscire dal guscio ed andare oltre quegli sterili campanilismi di quartiere che sono parsi del tutto autolesionisti, privando l’intero territorio della possibilità di procedere con un moto comune, con iniziative mirate ad attrarre nuovi potenziali visitatori e clienti.  

In questo bailamme uno sforzo aggiuntivo dovrà arrivare pure dagli stessi esercenti, per evitare di incagliarsi in un buco nero di autolesionismo che non fa del bene a nessuno, in primis ai loro interessi. Senza doversi rifare per forza alla splendida ‘Gita a li Castelli (Nannì)’, di Franco Silvestri, l’invito è quello di farsi un giro nelle splendide realtà del nostro territorio, dove poter incappare in splendidi tesori, spesso nascosti, che meritano di essere quantomeno…visitati!

 

d.l.

commenta