Quantcast
GENZANO, CONTINUANO I DISSERVIZI COI PARCOMETRI - Castelli Notizie
Attualità

GENZANO, CONTINUANO I DISSERVIZI COI PARCOMETRI

IMG_6921

Ancora disservizi e problemi, a Genzano, con le macchinette dei parcheggi a pagamento.  Tante le lamentele che ci sono giunte dai nostri lettori per il mancato od errato funzionamento degli erogatori del ticket per il posteggio in striscia blu. Dopo le disfunzioni della scorsa settimana che hanno provocato diverse multe elevate a chi, ignaro che al mancato funzionamento avesse fatto seguito il verbale, si è ritrovato con la multa sul parabrezza, inconsapevole che oltre ai parcometri ci si poteva rivolgere anche ad alcuni esercizi commerciali aderenti ed in possesso del ticket ‘gratta e sosta’ .

Problemi che si sono presentati nuovamente anche ieri, come testimoniato dalla mail arrivataci in redazione: “ieri sera prima di rientrare nella mia abitazione in via Chatillon – ci riferisce un lettore – mia moglie ha infilato le monete nella macchinetta di via Colabona, regolarmente accesa, senza che la stessa fornisse il regolare tagliandino, risucchiandosi anche le monete. Tenuto conto che stamane non avremmo lavorato, e volevamo riposare con più tranquillità, intorno alle 2, una volta andati via dei nostri amici, sono sceso di persona per riprovare, ma anche io ho finito per perdere le monete che vi avevo inserito. Non domo, ho deciso di farmi una passeggiata per cercare un altro parcometro ma, con mia sorpresa, quello lungo Corso Gramsci era addirittura spento. Ho deciso di proseguire verso Piazza Frasconi ed una volta salito su via Garibaldi ne ho trovato un altro, anche questo, come quello di via Colabona, regolarmente acceso. Questa volta, per fortuna ha emesso regolare ticket, anche se, per non rischiare di perdere nuove monete, avevo inserito soltanto 50 centesimi di prova. Ho quindi dovuto inserire altri 2 euro e 50 per avere ‘coperta’ l’intera mattinata. Morale della favola: alle 2 euro e 50 perse da mia moglie, si sono aggiunti i 50 centesimi che ho ‘buttato’ in   via Colabona e i 50 persi invano in via Garibaldi. 6 euro – ha concluso il nostro lettore, prima di protrarsi in accuse non certo pubblicabili –  per posteggiare una sola mattinata…Inconcepibile ed assurdo, specie in tempi di crisi”.

Più informazioni
commenta