Quantcast
SCHERMA, MANCINI D'ARGENTO IN COPPA DEL MONDO - Castelli Notizie
SPORT

SCHERMA, MANCINI D’ARGENTO IN COPPA DEL MONDO

MANCINI

Frascati Scherma, Mancini d’argento in Coppa del Mondo U20. Meuti secondo nel Gpg regionale Arriva stavolta da Zagabria l’ennesimo alloro internazionale del “talentino” del Frascati Scherma (e della scherma azzurra) Camilla Mancini. La fiorettista ha conquistato infatti un ottimo argento nella prova del circuito di Coppa del Mondo under 20 svoltasi in Croazia. Perfetto (o quasi) il cammino di Camilla che si è sbarazzata nell’ordine delle azzurre Spezzamonte (15-8) e Calissi (15-6), poi negli ottavi della statunitense Dubrovich (15-12), nei quarti della russa Rashidova (15-11) e infine in semifinale dell’altra russa Alborova, nettamente surclassata con un chiaro 15-5. In finale, però, l’oro le è stato negato dall’altra connazionale Beatrice Monaco che si è imposta per 15-12. Le buone notizie dell’ultimo week-end non si sono fermate solo all’estero. Anche in Italia il Frascati Scherma ha ottenuto belle soddisfazioni piazzando ben tre atleti nei primi otto nell’ambito della prima prova del campionato regionale Gpg di spada svoltasi ad Ariccia. Andrea Meuti, nella categoria Allievi, si è dovuto arrendere al solo Caudo in finale per 15-12. «Ma tutta la sua prestazione – sottolinea il responsabile della spada del club tuscolano, Luigi Pacifico – è stata condizionata da uno stato febbrile che ne ha limitato l’efficacia in pedana. Ha fatto quello che poteva, anzi in quelle condizioni fisiche non pensavo riuscisse ad arrivare così avanti. Andrea è un ragazzo di talento che ha bisogno ancora di lavorare molto». Da parte del maestro arrivano consigli “pubblici” anche per agli due giovani atleti piazzatisi all’ottavo posto nella prova di Ariccia. «Giacomo Di Pietro (categoria Allievi) ha una scherma aggressiva, anche se avendo iniziato da poco deve curare di più la tecnica. Leonardo Luongo (categoria Maschietti) deve dare molto di più perché ha talento, ma deve tirare fuori le unghie». L’obiettivo per questi ragazzi, comunque, è chiaro. “Quella di Ariccia – chiosa Pacifico – era solo una tappa, stiamo lavorando sodo per l’importante appuntamento dei campionati italiani che si terranno a Rimini dal 9 al 15 maggio”.

Più informazioni