Quantcast
GENZANO, TRA FURTI E RAPINE E' ALLARME MICROCRIMINALITA' - Castelli Notizie
CRONACA

GENZANO, TRA FURTI E RAPINE E’ ALLARME MICROCRIMINALITA’

blue marlin.jpeg

Non sembra potersi attenuare l’allarme microcriminalità in tutto il territorio dei Castelli. Particolarmente colpite le cittadine poste nella zona meridionale, dove gli episodi di furti e rapine sembrano in intensificazione. A Velletri, negli scorsi giorni, grazie al numero ‘S.O.S. Polizia’, istituito nel Commissariato grazie al vice questore aggiunto, Alfredo Luzi, è stato assicurato alla giustizia il cleptomane seriale che da qualche settimana aveva preso a rubare in diversi esercizi commerciali del centro cittadino. Ma l’allarme resta alto, in tutto il territorio.

A Genzano, invece, una vera  e propria mania per gli scaffali del supermercato Conad sembra aver affetto chi, per la terza volta in poco tempo, addirittura la seconda in due giorni, ha deciso di fare nuovamente irruzione nel supermercato di viale Francia. Nel mirino, più che la mercanzia presente, soprattutto la cassa continua installata nella struttura, che ha permesso ai malviventi di assicurarsi un bottino non indifferente. Il giorno precedente i rapinatori avevano invece scelto un orario di punta, le 19, per entrare  ed impossessarsi del bottino, seminando il terrore tra i clienti ed il personale della struttura.

Stessa bramosia che ha spinto qualcuno – chissà se gli stessi – a fare un vero e proprio sit-in nella sala giochi ‘Blue Marlin’, in viale Stati Uniti d’America, poco dopo le 23 di domenica. Ai gestori è andata decisamente peggio, visto che i ladri li hanno aggrediti e rinchiusi in uno stanzino. I due rapinatori, secondo i racconti dei proprietari, sarebbero stati addirittura armati di spade, coi volti coperti da sciarpe.  Per arpionare il denaro i due, dall’accento straniero, hanno letteralmente disarcionato i giochi presenti nella struttura, asportando un quantitativo di soldi pari ad oltre 5mila euro, provocando danni ben peggiori. 

Questi episodi riportano in auge la necessità, più volte ribadita dai vertici dell’amministrazione comunale, di nominare in fretta il nuovo Comandante della Polizia Locale, di modo che anche l’attività di prevenzione, che non si è comunque mai attenuata e che ha portato anzi ad ottimi risultati, possa comunque avere un coordinamento più efficiente ed efficace, persino concertando il tutto con le varie forze dell’ordine quotidianamente attive in questa battaglia senza soste né tentennamenti. 

Più informazioni
commenta