Quantcast
CA5, IL RAMMARICO DELLA CARLISPORT ARICCIA - Castelli Notizie
SPORT

CA5, IL RAMMARICO DELLA CARLISPORT ARICCIA

tonello%20palla%20mano%20(Large)

La Carlisport ha conquistato solo un punto, il primo del 2012 (decisamente un magro bottino), nello scontro diretto con l’Acquedotto al PalaKilgour. La squadra di mister Micheli non ha approfittato in pieno del turno casalingo e di una formazione ospite alle prese con alcune assenze pesanti. Joao Tonello è ancora molto deluso dal 2-2 conclusivo. «Purtroppo abbiamo commesso tanti errori in attacco prendendo due gol da sciocchi, roba che nemmeno i ragazzini. Non si possono regalare quei vantaggi agli avversari, mentre noi sudiamo tantissimo per dover fare un gol. Nel primo tempo si è verificata l’assurda situazione che praticamente ci siamo ritrovati sotto avendo subito un solo tiro in porta e avendo sciupato almeno sei o sette occasioni da rete importanti. Diventa anche difficile essere lucidi dovendo sempre rincorrere il risultato. Bisogna immediatamente cambiare questa tendenza perché la classifica è ingarbugliata». E in effetti la Carlisport vanta un solo punto di vantaggio proprio sull’Acquedotto (prima squadra virtualmente ai play out), tre sull’Orte quart’ultima, gli stessi punti dell’Elmas, due in meno del Capoterra e quattro di svantaggio dal Prato Rinaldo. Sarà ristretta tra queste sei squadre la lotta per evitare i due posti del playout salvezza. «Ci manca da troppo tempo la vittoria (l’ultima è coincisa con la fine del girone d’andata, il 17 dicembre scorso in casa dell’Alphaturris, ndr) – sottolinea Tonello – e forse quello ci toglie tranquillità, come accaduto nel secondo tempo della sfida con l’Acquedotto». E tra l’altro il calendario non aiuta gli uomini del presidente Luigi Carliseppe. «Sabato prossimo affronteremo il Colleferro (attuale quarta forza del torneo e in piena zona play off, ndr) e sarà un’altra battaglia. All’andata vincemmo – ricorda l’ex Canottierilazio – facendo una grande partita e sapendo che loro avrebbero fatto la partita. Il quadro tattico sarà lo stesso, noi dovremo avere una concentrazione altissima”.  

Più informazioni