Quantcast
Lariano, Nardini (Idv): 'non appoggeremo il Pd! Noi con una Lista Civica' - Castelli Notizie
POLITICA

Lariano, Nardini (Idv): ‘non appoggeremo il Pd! Noi con una Lista Civica’

Alessandro Nardini coordinatore comunale IDV Lariano

Alessandro Nardini, coordinatore comunale dell'Italia dei Valori di Lariano

Alle prossime elezioni amministrative di Lariano l’Italia dei Valori non sosterrà il candidato a Sindaco del Partito Democratico ma correrà insieme ad altri movimenti in una lista civica. Ad annunciarlo, il coordinatore comunale del partito di Di Pietro, Alessandro Nardini: “il PD di Lariano rappresenta ancora la vecchia politica e non garantisce, a nostro avviso, il profondo cambiamento di cui ha fortemente bisogno la nostra città, dopo troppi anni di malagestione del centro destra”.

Alessandro Nardini, classe 1976, è un esperto pilota di aerei Canadair della Protezione Civile, impegno il suo, in questa organizzazione, iniziato quando era ancora poco più che adolescente e che lo ha portato a partecipare anche a diverse missioni all’estero che gli sono valse numerosi encomi. “Ho deciso di candidarmi alle prossime amministrative – afferma con convinzione Nardini – perché Lariano, negli ultimi anni, si è pian piano spenta. Basta fare un giro per rendersene conto: strade dissestate, discariche abusive, falle nelle condutture dell’acqua, sistemi fognari e di deflusso acque chiare inadeguati, centri di aggregazione culturale e sociale inesistenti. In compenso, di cantieri se ne contano a decine e, se l’espansione demografica è un bene, il male è nell’aver ridotto Lariano in una sorta di ostello con tanti, tantissimi posti letto e servizi, però, ridotti al minimo indispensabile, se non assenti del tutto”.

Nardini si è sposato nel 2005, nel 2008 è arrivato il figlio Flavio e nel 2011 la piccola Emma. Per la sua città dove i figli sono nati e cresciuti, ha deciso che era ora di dare una svolta vera ed efficace perché finora, a suo parere, le amministrazioni che si sono succedute, hanno deciso al posto dei cittadini bloccando così il progresso civile e sociale e facendo crescere lo scontento e il malaffare. “Occorre reagire socialmente e politicamente per ridare energia e vitalità a Lariano – prosegue Nardini – perché solo così si può rendere trasparente, efficiente ed efficace l’amministrazione comunale. Lariano deve diventare un luogo dove la vita sia semplice: dove sia facile aprire un’attività, costruirsi una casa, risolvere i piccoli o grandi problemi quotidiani, rispettando le regole e non essendo costretti a bussare alla porta del politico di turno; un luogo dove i cittadini hanno il diritto di essere aiutati a superare le difficoltà”.

Per Alessandro Nardini e l’IDV di Lariano, è fondamentale cambiare il corso delle cose e per questo hanno deciso di non appoggiare il candidato a Sindaco del Partito Democratico: “C’è bisogno di ricominciare daccapo – ha concluso il coordinatore dell’Idv – Lariano ha bisogno di fare i conti con le cose che mancano e compiere una ripartenza decisa. Ma non potrà mai accadere se non si cambiano gli uomini in campo. Non si possono far risolvere i problemi a chi li ha creati. Servono volti nuovi e puliti e la nostra lista civica risponde pienamente a questa necessità”.

Più informazioni