Quantcast
Velletri, Andreozzi tranquillizza sull'arsenico ed incalza Acea - Castelli Notizie
POLITICA

Velletri, Andreozzi tranquillizza sull’arsenico ed incalza Acea

L'Assessore Sergio Andreozzi ai tempi del Referendum dello scorso giugno

L'Assessore Sergio Andreozzi ai tempi del Referendum dello scorso giugno

Alla dura reprimenda del Comitato Acqua Pubblica Velletri, che ha bacchettato l’Amministrazione comunale per l’interpretazione data al Referendum sull’acqua e alla gestione dell’assessorato ai Beni Comuni,  si affianca, inquietante, la perdurante assenza di nuovi dati sui controlli delle acque destinate al consumo umano.  Gli ultimi risalgono al 2011, e se per la maggior parte erano comunque nella norma non mancavano casi preoccupanti, come preoccupante è lo stato di alcuni dispenser che erogano l’acqua nelle zone critiche, essendo ai limiti in fatto di rispetto delle minime regole igieniche.

Una situazione paradossale, che proprio Sergio Andreozzi, cui non si può certo imputare l’assenza di buona volontà e forte determinazione, sta prendendo di petto, come ribadito in un popolare social network: “da Acea e dalla Asl nessuna novità in riguardo, nonostante i nostri numerosi solleciti. La risposta ufficiale è che ‘la situazione non è mutata rispetto ai precedenti valori, altrimenti avremmo avvertito tempestivamente’. In sostanza, i valori rientrerebbero nella deroga da 10 a 16 per l’arsenico nei pozzi Rioli, Marmi 1 e 2 e Le Corti. Valori sotto i 10 per tutti gli altri punti di emungimento e nella norma per ciò che concerne il fluoro. Riguardo alle riparazioni – ha poi rimarcato l’assessore ai beni comuni – vi sono due linee di condotta da parte di Acea, che passa dagli interventi quasi immediati (come in via Crocefissi, via Nettuno e  via Acqua Palomba) a quelli che non arrivano nonostante i vari solleciti (come in via le Corti, Via Cigliolo e via san Nicola)”.

A rassicurare la popolazione c’ha provato anche il consigliere comunale del PD, Giuliano Cugini, che ha ribadito come gran parte dei cittadini dispongano di acqua potabile, mentre per i pozzi incriminati “Acea sta programmando gli interventi di potabilizzazione. L’assessorato ai beni comuni e il sindaco – s’è affrettato ad aggiungere Cugini – sono fortementi impegnati a tallonare Acea affinchè proceda con celerità ai lavori programmati”.

Il dispenser idrico nei pressi di Colle Ottone

Più informazioni