Quantcast
CALCIO A 5, LA COGIANCO AD UN PASSO DALLA PROMOZIONE - Castelli Notizie
SPORT

CALCIO A 5, LA COGIANCO AD UN PASSO DALLA PROMOZIONE

cogianco

MODUGNO - COGIANCO GENZANO 2-5 (1-3 p.t.)

MODUGNO: Di Ciaula G., Garcia, Zanchin, Colaianni, Calia, Di Ciaula V., Racanicchi, Diego, Ronqui, Tomadon, Rubino. All.: Neri.
COGIANCO GENZANO: Diogo, Grana, Rescia, De Bella, Mentasti, Cucchi, Crema, Romano, Giannone, De Nichile, Teixeira, Almir. All.: Musti.
ARBITRI: Galante (Ancona), Di Gregorio (Enna) CRONO:De Francesco (Bari).
MARCATORI: 0'17'' Teixeira (CG), 2'11'' Diego (M), 15'12'' De Nichile (CG), 18'02'' Teixeira (CG) del p.t.; 5'54'' Diego (M), 13'18'' Romano (CG), 16'27'' Rescia (CG) del s.t..
AMMONITI: Diego (M).

Manca un passo, un unico passo alla Cogianco Genzano per poter gridare finalmente, senza più alcun dubbio, al raggiungimento di quello che è stato da sempre il primo obiettivo di quella società nata solo pochi anni fa dalla passione di pochi amici, tra cui Carlo Giannini, che da lì in avanti si mise nella testa di realizzare quel sogno. Un sogno che ora sembra quanto mai prima vicino, reale, realizzato.
La vittoria di Modugno era fondamentale per più motivi, al di là dei semplici tre punti che dimezzano la quantità necessaria per la matematica promozione, ma perché doveva riportare alla vittoria la squadra soffocando sul nascere le pur minime ipotesi di problemi derivati, assurdo a pensarci bene visto il livello della stagione, dalla prima non vittoria in casa, doveva segnare la fine di un tabù, quello del campo di Modugno, dove la Cogianco non aveva mai vinto nei due precedenti della scorsa stagione e doveva anche cancellare un ricordo, proprio quella prima volta negativa al Palasport di Via Paradiso dove in pochi secondi probabilmente, si decise lo scorso campionato.

Tutto fatto, la Cogianco ha compiuto il suo dovere a pieno riportando a 12 le lunghezze dalla prima inseguitrice e creando le condizioni per poter gridare al successo più sognato già da sabato prossimo, quando per la quint’ultima giornata di A2, volerà in casa del già retrocesso Fasano ed è curioso come i ricorsi storici tornino con puntualità anche nel riscatto della società del presidente Giannini, che proprio nel match di Fasano tra Fiumicino ed i padroni di casa della scorsa stagione, era l’ultima giornata, vide definitivamente svanire le possibilità di promozione diretta ed ora, ancora una volta con Fasano a fare da teatro, si prepara ad esultare con tutti i tifosi che la seguiranno a qualcosa che è più del raggiungimento di un traguardo, del centrare in pieno un obiettivo, è la realizzazione di un sogno: finalmente, la Serie A sta per arrivare per davvero.

Più informazioni