Quantcast
BASKET, IL FRASCATI PROVA A VOLTARE SUBITO PAGINA - Castelli Notizie
SPORT

BASKET, IL FRASCATI PROVA A VOLTARE SUBITO PAGINA

Un Mocci sorridente

Coach Cristiano Mocci

PRIMA SQUADRA DNC – Una brutta prestazione, da mettere al più presto alle spalle. E’ stata questa la fotografia del Basket Frascati Linea Gaggioli che è stato nettamente superato sul campo del Cassino per 85-57. Una gara che (ovviamente) non è per nulla piaciuta nemmeno al tecnico frascatano Cristiano Mocci. «Siamo di nuovo caduti in errori vecchi – sottolinea il coach -. Se nel primo quarto di ogni partita teniamo e anche nel secondo sfiguriamo, vuol dire che le potenzialità per fare meglio ci sono. E invece nell’ultima partita ho rivisto grandi limiti mentali e di gioco e soprattutto ad un certo punto del match ci siamo arresi. A qualche giorno di distanza la sconfitta di Cassino mi amareggia ancora molto e quindi è di difficile analisi, anche se c’è da sottolineare che di fronte avevamo un’ottima squadra: se c’erano venti punti di differenza prima dello scontro diretto ci sarà stato un motivo». Il coach del Basket Frascati Linea Gaggioli fissa l’obiettivo del finale di stagione della sua squadra. «Mancano cinque gare – dice Mocci – e devono essere interpretate come cinque finali, a partire dalla sfida di sabato 24 marzo col Fondi (nel prossimo week-end c’è un turno di stop per la Coppa Italia, ndr). Dobbiamo puntare ad ottenere il bottino massimo e sperare anche in qualche risultato favorevole delle concorrenti, ma quello che pretendo di vedere è lo spirito giusto da parte dei miei ragazzi. Devono affrontare queste cinque gare – tuona Mocci – come se fossero le ultime della loro carriera». In chiusura il coach del Basket Frascati Linea Gaggioli lancia un appello in vista della sfida al Fondi, nonostante manchino ancora diversi giorni. «Voglio chiedere a tutti i ragazzi delle giovanili e a tutti coloro che sono appassionati di basket di essere presenti al palazzetto nella gara del 24 marzo. Abbiamo bisogno assoluto del vostro sostegno, il palazzetto di Vermicino deve essere il nostro sesto uomo».

 

EMILIANO TIZI E MANUEL MONETTI – L’obiettivo di crescita e la “linea giovane” del Basket Frascati Linea Gaggioli è stata più volte sottolineata dal presidente Fernando Monetti, fermamente convinto del suo progetto. La “guida” di questi ragazzi è capitan Emiliano Tizi, una guardia/ala classe 1980. «E’ il passato e presente della squadra – dice coach Mocci di lui -, ma anche il futuro della societa vista la sua attuale esperienza da allenatore dell’Under 15. Ottimo difensore, forse il più forte dei miei ragazzi da questo punto di vista. Apporta un notevole contributo come esperienza in campo e nei momenti importanti anche come tiratore. Ma ancor più importante è il suo contributo “alle nuove leve” del Basket Frascati Linea Gaggioli come allenatore, tirando fuori i futuri campioni per la prima squadra» chiosa il coach che poi parla di uno dei prospetti interessanti del suo roster, vale a dire il play classe 1993 Manuel Monetti. «Un ragazzo con ottimi margini di crescita, uno degli elementi su cui puntiamo molto per il futuro della squadra – dice Mocci -. Forza di volontà e dedizione lo caratterizzano, specie in allenamento dove spinge sempre molto. Forte nell’uno contro uno e rapido, con un tiro in continuo miglioramento specie da tre punti. Stiamo lavorando molto – conclude il coach – soprattutto per migliorarne la visione di gioco e la gestione della squadra in partita».

Più informazioni