Quantcast
Salute, sospiro di sollievo per gli Ospedali: prorogati i contratti - Castelli Notizie
Attualità

Salute, sospiro di sollievo per gli Ospedali: prorogati i contratti

sanità

Sospiro di sollievo non da poco quello che tante realtà ospedaliere locali possono tirare dopo aver appreso che, come comunicato dalla Direzione della Asl RM H, la “Regione Lazio, con nota odierna, ha preso atto della necessità di prorogare gli incarichi dei professionisti il cui contratto sarebbe scaduto nei giorni scorsi, scongiurando così il rischio di interruzione delle attività assistenziali”. “Nel prendere atto della positiva conclusione della emergenza creatasi con la scadenza dei contratti – ha fatto sapere la Direzione della Asl Rm H – è doveroso ringraziare i Sindaci del territorio e le organizzazioni sindacali della dirigenza medica che, in sede regionale, hanno sostenuto con fermezza le necessità Aziendali.  Ringraziamento da estendere anche agli uffici regionali che hanno compreso la gravità della situazione”.

Immediato il commento, in una nota congiunta, di Bruno Astorre, vicepresidente Consiglio regionale Lazio, Tonino D’Annibale, vicepresidente Commissione Lavoro, pari opportunità, politiche giovanili e politiche sociali e Carlo Ponzo, presidente Comitato regionale controllo contabile. “Finalmente – hanno detto in coro – la Regione ha preso atto della necessità di prorogare gli incarichi dei

dirigenti sanitari scaduti a fine marzo e il cui mancato servizio metteva a serio rischio la funzionalità di molti servizi assistenziali. Proprio nei giorni scorsi avevamo presentato un’interrogazione in merito, per chiedere l’immediato intervento della Presidente Polverini sul rinnovo dei contratti. Siamo dunque soddisfatti che il nostro grido di allarme, che si univa a quello levato dalla dirigenza dell’Azienda sanitaria e dai sindaci del territorio, sia stato ascoltato.

La situazione della Asl Rm H, però, resta difficile: ci sono ancora molti contratti in scadenza, oltre 500 tra medici e infermieri. L’efficienza dell’intero sistema sanitario e la salvaguardia della salute dei cittadini dei Castelli romani ci impongono di tenere sempre alta l’attenzione”.

 

 

commenta