Quantcast
GENZANO, PREVITALI ('Città Futura') SUI LANDI: 'ECCO QUANTO FATTO!" - Castelli Notizie
POLITICA

GENZANO, PREVITALI (‘Città Futura’) SUI LANDI: ‘ECCO QUANTO FATTO!”

landi

 

Il capogruppo di 'Città Futura' (nonchè delegato ai Landi), Paolo Previtali, con il Sindaco di Genzano, Flavio Gabbarini

Aveva manifestato addirittura indignazione Marco Eleuteri, spalleggiato dal Pdl-Udc e della Lista Barbaliscia, nel fare una sua disamina sulla situazione dei Landi, la frazione nelle campagne sudorientali di Genzano. In qualità di membro del Comitato Landi aveva messo nel mirino le politiche dell’Amministrazione Gabbarini, senza risparmiare neppure Paolo Previtali, capogruppo comunale del movimento civico ‘Città Futura’ e, soprattutto, delegato del Sindaco per la frazione dei Landi.

Accuse  bollate come ingiuste ed ingenerose, quelle dell’opposizione e di Eleuteri, da parte di un Previtali che ha fatto recapitare alla nostra redazione una piccata e circostanziata replica.

“Fino ad oggi – si leggeva nella nota diffusa dal centrodestra – se escludiamo un sensibile miglioramento della situazione idrica, non si vedono interventi di un certo rilievo”. Un’affermazione che ha provocato il risentimento dello stesso Previtali che ha replicato di tutto punto esordendo con un “meno male che la gente ha orecchi per sentire e occhi per vedere”.

Certo – continua il delegato – la situazione idrica è migliorata ma nei momenti di massima criticità domandiamoci chi c’era a sostenere la popolazione dei Landi…Chi ha denunciato apertamente e diffidato più volte il gestore del servizio? Eleuteri e i Capogruppo del Pdl e Lista Barbaliscia – Udc  non hanno capito che la campagna elettore è finita da tempo. Se fossero stati presenti sul territorio – ha rincarato la dose Previtali – avrebbero visto che da giugno ad oggi sono state realizzate cose da anni ‘dormienti’, che nessuno aveva finora realizzato. Non servono troppe parole né polemiche, ma solo i fatti. Qualcuno ci imputa che sono stati pochi? Ma pochi sono stati anche i mesi che hanno visto all’opera questa maggioranza, impegnata sin dall’inizio a sanare i problemi e le urgenze ereditate dalla precedente Amministrazione”.

Fatta questa premessa Previtali ha sciorinato alcuni esempi calzanti: “la Stazione ferroviaria di Genzano San Gennaro a giugno 2011 si presentava in condizione indecenti a causa dei rovi cresciuti a dismisura, che occupavano persino gran parte del parcheggio, con evidente rischio d’incendio. Soltanto a seguito d’una mia richiesta – ha chiosato il delegato per la Frazione Landi -, e successiva diffida da parte del Sindaco nei confronti del gestore, veniva effettuata la provvidenziale pulizia del parcheggio”.

Non finisce qui e Previtali va oltre: “da anni l’illuminazione del parcheggio della stazione rimaneva spesso spenta e rendeva questo scalo privo di sicurezza, mettendo a repentaglio la sicurezza dei pendolari sopraggiunti nelle ore serali. Soltanto dopo il nostro intervento la stazione è stata di nuovo illuminata e lo è tuttora con piena efficienza”. “Il 2 novembre 2011 – ha continuato il capogruppo di ‘Città Futura’– il Primo cittadino e la Giunta hanno predisposto l’apertura dell’ufficio censimento, presso la sede del Comitato Landi, aiutando tutta la popolazione della frazione, e non solo, nella compilazione del questionario ISTAT”.

L’elenco sfornato da Previtali è continuato mettendo sul piatto della bilancia un ancor più dettagliato resoconto di quanto portato a termine in questi primi 10 di Amministrazione Gabbarini: “vista la distanza del centro di Genzano, ed in particolare dall’ospedale, si è organizzato nella sede del Comitato Landi un ‘corso di primo soccorso’ completamente gratuito; a causa della notevole affluenza si è persino dovuto procedere ad effettuare altre tre sessioni, per un totale di 60 partecipanti”.

Pronta la replica di Previtali anche in relazione alle critiche sulla viabilità: “con l’intervento dei Vigili Urbani e degli operai comunali è stata regolamentata la viabilità in Piazza Lotte Contadine, creando un senso unico ed un’apposita segnaletica orizzontale e verticale, mentre prima il doppio senso non garantiva sufficiente sicurezza e scorrevolezza negli orari di ingresso e di uscita da scuola. In un contesto di attenzione al territorio mai scemato – ha precisato ancora Previtali – è stato predisposto in Piazza Lotte Contadine, nei pressi del bancomat, un parcheggio per persone disabili, che documenta la nostra attenzione verso le categorie più disagiate. Su suggerimento dei genitori dei bambini e della responsabile della scuola è stato organizzato vicino al cancello d’ingresso della scuola un parcheggio riservato al pulmino che accompagna i bambini, in modo da evitare che questi ultimi debbano attraversare la strada per entrare a scuola. E’ stato inoltre rimosso l’albero secco di mimosa situato all’interno della scuola che da anni metteva in pericolo la sicurezza dei bambini e degli operatori. In ambito scolastico sono state ordinate 40 sedie, che tra qualche giorno verranno consegnate dall’assessore alla direzione della scuola Landi. La cronica mancanza delle sedie verificatasi nel corso degli anni, che è stata più volte denunciata e segnalata dai genitori dei bambini e dagli insegnanti alle precedenti amministrazioni, è sicuramente antecedente all’insediamento dell’attuale Amministrazione, che prontamente ha provveduto al reintegro”.

Tornando alla viabilità “è già stato programmato dall’ufficio lavori pubblici, in accordo con i Vigili Urbani, il posizionamento dei dossi su via di Vigne Nuove, come richiesto dai residenti. Come sollecitato dai membri del Comitato Landi, alla luce del successo riscosso dal servizio offerto dall’Ufficio Censimento del Comune, è stata inoltrata al Sindaco la richiesta (protocollo 8758) per l’apertura, nella sede del comitato, di uno sportello comunale a servizio dei cittadini. A settembre 2011, inoltre, sono state istallate pensiline alle principali fermate dei pulmini, per proteggere gli studenti e gli altri pendolari dalle intemperie tanto frequenti nel periodo invernale”.

Un argomento sul quale Eleuteri aveva calcato la mano era stato quello dell’illuminazione del II Stradone Muti, tema al quale Previtali non si è sottratto: “ho più volte ribadito  che l’illuminazione sarà realizzata a breve, essendo stato già affidato ad un professionista l’incarico di redigere un progetto esecutivo per la realizzazione dell’opera”.

All’ormai rituale accusa dei detrattori della Giunta Gabbarini, soliti calcare la mano sull’inopportunità di certe feste, anche Previtali ha ribattuto con fermezza, ribadendo l’importanza di quello che è un cavallo di battaglia del programma di governo dell’attuale maggioranza. “Vorrei quasi omettere di disquisire ancora su questo argomento – ha dichiarato il delegato per i Landi – ma ritengo opportuno ribadire che per questa Amministrazione le Feste rappresentano importanti momenti di aggregazione, condivisione e scambio fra i cittadini e le istituzioni. Sottolineo questo pur condividendo l’idea che esistano altre priorità, che purtroppo richiedono tempi a volte ben più lunghi per ottenere risposte definitive. Per rifrescare la memoria a tutti – ha aggiunto – ricordo che nel periodo estivo il Comune ha organizzato ai Landi quattro serate di cinema all’aperto, in modo del tutto gratuito. Con la collaborazione ed il contributo dell’ufficio per le attività culturali ricreative e sportive del Comune di Genzano sono stati realizzati 2 quadri infiorati sul sagrato della parrocchia in occasione della festività del Corpus Domini, sui quali è transitata la solenne Processione. Nonostante le prime perplessità si è persino realizzato un albero di Natale in piazza delle Lotte Contadine e in occasione della festività dell’Epifania sono state distribuite dall’Amministrazione comunale più di 100 calze ai bambini della frazione. Sempre per i bambini si è realizzata nella palestra della scuola Landi la Festa di Carnevale e per un pomeriggio il comitato ha messo a disposizione la sede per una merenda con i bambini, durante la quale è stata effettuata l’estrazione dei biglietti di una sottoscrizione promossa dai genitori per la raccolta di fondi per iniziative a favore dei bambini nella scuola Landi, a cui hanno partecipato i membri del Comitato”.

Non è mancato un accenno alla diatriba scoppiata nelle scorse settimane sui meriti nell’aver sollecitato ed ottenuto che i treni provenienti da Roma e diretti a Velletri fermassero nuovamente alla stazione di San Gennaro, come non accadeva più dal 2007. “Da quella data ad oggi – si è chiesto Previtali – qual è stato il reale interessamento del Pdl e della Lista Barbaliscia-UDC? E quello della precedente Amministrazione? Sostengo con grande orgoglio l’iniziativa promossa dal Movimento Civico Città Futura, sottoscritta da 657 cittadini e presentata in consiglio comunale dal sottoscritto, in qualità di capogruppo, e votata dalla maggioranza e parte dell’opposizione. Nell’occasione della votazione con la quale è stato possibile sollecitare l’interessamento della Provincia, della Regione Lazio e della disponibilità delle Ferrovie dello Stato per il ripristino della fermata a San Gennaro sia Papalia che Melaranci erano persino fuori dall’aula consiliare. Ad Eleuteri ed al duo dell’opposizione ricordo che questa Amministrazione, che si è insediata poco più di 9 mesi fa, ha lavorato fino ad oggi muovendosi sul filo di un bilancio non suo, ma elaborato dalla precedente Amministrazione. E’ perfino superfluo – ha concluso Previtali – ricordare che l’Amministrazione Gabbarini ed il Comitato Landi continueranno ad essere attenti e sensibili ai bisogni di tutti i cittadini di Genzano di Roma, senza alcuna distinzione di sorta tra centro, periferie e campagne”.

 

 

d.l.

Più informazioni
commenta