Quantcast
CALCIO A 5, CASTEL FONTANA MARINO: CAPITAN AQUILANI SUONA LA CARICA - Castelli Notizie
SPORT

CALCIO A 5, CASTEL FONTANA MARINO: CAPITAN AQUILANI SUONA LA CARICA

CASTEL FONTANA


Messo alle spalle il sabato di stop tra la fine della regular season e l’inizio dei play-off, il Castel Fontana si è ritrovato ieri pomeriggio al PalaMillevoi, dove ha continuato la preparazione nella settimana che conduce alla sfida con l’Aloha. La situazione infortunati sembra ormai delineata: sicuramente out Rubei, è in fortissimo dubbio anche la presenza di Giulio Quagliarini, come informa il capitano rossonero, Luca Aquilani. “A livello numerico siamo gli stessi che hanno terminato la stagione, ma questo non vuol dire che non ce la giocheremo, anzi. L’Aloha, sotto il profilo della rosa, ovviamente ci è superiore, inutile negarlo; ma noi, per le nostre caratteristiche di gioco, siamo una formazione che può crearle parecchi problemi, altrimenti non avremmo nemmeno raccolto tutti quei punti che ci hanno permesso di qualificarci”. Mister Angelini, dunque, prosegue – insieme a Gianpiero Egizi – il suo lavoro di preparazione in vista di questo doppio appuntamento che sabato vedrà il Castel Fontana giocare tra le mura amiche del PalaMillevoi, per poi andare in trasferta alla Futsal Arena martedì 24 aprile. “Credo che loro proveranno a chiudere il discorso già all’andata – continua Aquilani – per non rischiare poi in gara-2; ma penso, allo stesso tempo, che la partita di sabato sia un po’ più bloccata dal punto di vista tattico: ci saranno sicuramente fasi di studio, soprattutto nei primi minuti. Noi siamo pochi, ma quei pochi stanno bene; è superfluo dire che ci portiamo dietro qualche acciacco, visto che la situazione non ci ha permesso di riposarci, ma vogliamo continuare a stupire come abbiamo fatto nella regular season, anche perchè adesso mentalmente stiamo addirittura meglio, visto che non abbiamo niente da perdere”. E il tema tattico dovrebbe essere abbastanza chiaro e delineato. “La nostra condizione non ci permette di certo di scendere in campo e fare la partita – commenta il capitano rossonero – credo perciò che sarà l’Aloha, viste anche le loro ambizioni di promozione – a dover impostare il gioco”.

Più informazioni