Quantcast
Orina dinanzi ai poliziotti e poi dà in escandescenza anche in Commissariato - Castelli Notizie
CRONACA

Orina dinanzi ai poliziotti e poi dà in escandescenza anche in Commissariato

gabiotto

Ancora in azione gli uomini del Commissariato di Polizia di Albano, che nella serata di venerdì 27 luglio hanno tratto in arresto un 39enne pregiudicato romano per i reati di resistenza, lesioni a Pubblico Ufficiale, nonché danneggiamento aggravato.

L’uomo, unitamente ad un suo amico 45enne, giunto a Castel Gandolfo a bordo di uno scooter, nei pressi di una delle postazione di vigilanza della Polizia di Stato poste a tutela del Santo Padre, in occasione del suo soggiorno estivo, si è fermato a pochi metri dalla pattuglia per orinare sulla pubblica via.

All’invito degli agenti ad espletare il bisogno in luogo appropriato, il 39enne  ha reagito platealmente abbassando ulteriormente i pantaloni, oltraggiando i poliziotti e minacciandoli con un casco. Dopo il misfatto è stato accompagnato presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza, all’interno del quale ha dato in escandescenza: con un calcio ha infranto una porta a vetri, scagliandosi poi contro un agente che aveva tentato di bloccarlo, procurandogli lesioni guaribili in 7 giorni.

Tratto in arresto, l’indomani è stato condotto innanzi al Tribunale di Velletri, che dopo averne convalidato l’arresto gli ha imposto l’obbligo della firma, due volte al giorno,  presso una Stazione Carabinieri di Roma, in attesa di essere giudicato il 17 settembre. L’amico è stato invece denunciato in stato di libertà per oltraggio a Pubblico Ufficiale.