Quantcast
'L’ARCHITETTURA IN PIAZZA E IL RECUPERO DELLA BELLEZZA DI MARINO' - Castelli Notizie
POLITICA

‘L’ARCHITETTURA IN PIAZZA E IL RECUPERO DELLA BELLEZZA DI MARINO’

sesamo1

“L’architettura in piazza, il recupero della bellezza di Marino” è il nome della manifestazione tenuta il 27 luglio in zona Castelletto, nel corso della quale l’assessorato all’Urbanistica di Palazzo Colonna, di concerto con il dipartimento Tutela Centro Storico, ha promosso un incontro di conoscenza sullo stato dei luoghi e degli edifici storici della città di Marino che, per le loro peculiarità, rivestono ruolo di testimonianza della bellezza delle custodite preziosità architettoniche e artistiche del territorio e delle sue radici. Organizzato all’interno della 29ma edizione della «Festa della Madonna de U Sassu» in collaborazione con il presidente del comitato Armando Comandini, sensibile e attento cultore del quartiere che ospita e onora la Vergine di Pietra l’incontro, al quale hanno preso parte cittadini e rappresentanti dei vari Comitati di Quartiere, è stata l’occasione per ripercorrere la storia di ogni singola casa del centro storico marinese e dell’antico quartiere del Castelletto con gli antichi edifici che regolano i profili delle piccole e suggestive vie interne che, con i loro colori, odori e ritmi architettonici, ricordano le più antiche vie romane. A rappresentare l’Amministrazione il sindaco Adriano Palozzi con l’assessore all’Urbanistica Gianfranco Bartoloni e il consigliere comunale Umberto Minotti. Per l’ufficio Tutela Centro Storico Emanuela Lauri. Il sindaco, nel suo intervento, ha ricordato come l’Amministrazione, da anni, abbia avviato un programma per la riqualificazione del centro storico attraverso varie azioni, ponendo attenzione sull’immagine degli edifici mediante l’approvazione del Piano del Colore e dell’Arredo Urbano. Grazie al lavoro svolto in questi anni, ha sottolineato, è stato possibile presentare un progetto organico, il Plus, oggi finanziato dalla Regione Lazio che prevede, tra gli altri interventi, il restauro e l’abbellimento di Palazzo Colonna, della biblioteca di Villa Desideri e del Ninfeo dei Colonna.

Con l’iniziativa «l’Architettura in piazza» presentata dall’ assessore Bartoloni insieme all’ufficio Tutela Centro Storico, l’Amministrazione ha inteso dare il via ad una stagione di sensibilizzazione sui temi del restauro e della cura delle abitazioni storiche, da inserire in un progetto di decoro e bellezza dell’intera città che prevede incontri con cittadini e comitati di quartiere nelle vie e nelle piazze oggetto del Piano del Colore e nei luoghi più suggestivi e nascosti. A tale proposito, di concerto con la Pro Loco Marino presieduta da Massimo Lauri, è stata presentata la mostra «Apriti Sesamo – Valori Invisibili» che ha posto all’attenzione dei numerosi cittadini intervenuti le ricchezze architettoniche, naturalistiche e artistiche del territorio ivi compreso il Mitreo, presentato in una fedelissima riproduzione in scala 1:1. All’interno della mostra, inoltre, la sezione dedicata a «Marino com’era e com’è» con originali foto d’epoca.