Quantcast
Ciampino e i rifiuti: un esempio di civiltà da imitare - Castelli Notizie
Attualità

Ciampino e i rifiuti: un esempio di civiltà da imitare

conferenza_5_110712

di Maria Lanciotti 

Ciampino è un Comune giovane e beneducato. Continua a dimostrarlo negli anni, distinguendosi per l’ottima gestione dei rifiuti sempre in via di perfezionamento. Considerata città ‘cerniera’ fra Roma e i Castelli Romani, Ciampino presenta una realtà tutta sua, non vincolata a tradizioni inamovibili né limitata da una visione rigida rispetto ai possibili cambiamenti, e si presta, per sua natura, a fare da capofila per tante iniziative. Così è stato anche per la gestione della Raccolta Differenziata Porta a Porta che ha visto Ciampino come ‘Miglior Comune Riciclone 2011’ per la raccolta del legno, mentre quest’anno si è aggiudicato il riconoscimento che Corepla (Consorzio Nazionale per la Raccolta, Riciclo e Recupero dei Rifiuti di Imballaggi in Plastica) mediante il concorso ideato e organizzato da Legambiente ha attribuito alla cittadina aeroportuale, la più virtuosa per la raccolta di questo genere di rifiuti nell’area del Centro Italia.

 

E non finisce qui: il Miglior Comune Riciclone 2011 e 2012 risulta tra i vincitori del Bando ‘I Comuni 4R: Rifiuti da Ridurre, Risorse da Riciclare’, una recente novità per cui Ciampino si sta attrezzando e prevede  l’installazione  di appropriati contenitori per la raccolta TF, vetro, pile e oli esausti, farmaci scaduti e indumenti usati, e saranno inoltre stabiliti altri giorni e fasce orarie per il conferimento dei rifiuti da parte della cittadinanza. L’impegno dell’Amministrazione e la buona volontà della popolazione, nel voler mantenere e anzi potenziare gli ottimi risultati fin qui conseguiti, fanno di questo comune – anello di congiunzione fra la Capitale e i Castelli – un bell’esempio di ‘civiltà’ da imitare, che sempre parte dal rispetto dell’uomo e dell’ambiente e da cui non si prescinde.

Più informazioni
commenta