Quantcast
Albano, Mattei ritorna a Palazzo Savelli e Orciuli svuota il sacco: 'lascio un Consiglio deludente' - Castelli Notizie
POLITICA

Albano, Mattei ritorna a Palazzo Savelli e Orciuli svuota il sacco: ‘lascio un Consiglio deludente’

Marco Mattei

 

Marco Mattei

di Stefano Corradi

 La notizia girava già da qualche settimana ma rivederlo seduto sui banchi dell’opposizione al Consiglio comunale di Albano ha suscitato non poco clamore. Stiamo parlando del ritorno dell’ex Sindaco di Albano, attuale Assessore regionale all’ambiente, Marco Mattei che ha preso il posto del dimissionario Matteo Orciuoli. Il responsabile dell’Ente Parco è parso troppo impegnato per reggere il doppio mandato di Presidente del Parco dei Castelli Romani e di Consigliere comunale. Mattei, primo dei non eletti tra le file del Pdl alle passate elezioni amministrative del 2010, ritorna quindi a Palazzo Savelli dopo due anni, nonostante la sua presenza in città non si è mai fatta mancare.

Il suo ritorno alla politica locale ha lasciato molti cittadini contenti, bastava vedere quanti sostenitori erano presenti tra il pubblico in sala consiliare, ma ha generato anche molti dubbi come quello espresso da diversi cittadini: “come è possibile che un Assessore regionale abbia più tempo rispetto al Presidente del Parco?”, e infatti molti pensano cha la presenza di Mattei sia in qualche modo a tempo determinato, giusto il tempo per discutere il bilancio e animare un po’ un’opposizione che in questi anni è sembrata bloccata e frastagliata senza una giuda. Ora con il ritorno del loro leader naturale Mattei è pronta a sferrare l’assalto su tematiche come le società partecipate, bilancio e i finanziamenti Plus.

“Desidero ringraziare tutti i Consiglieri comunali – ha detto Mattei – per l’accoglienza ricevuta ed in particolare l’amico Matteo Orciuoli che con profondo senso di responsabilità ha rassegnato le dimissioni di Consigliere per dedicarsi, con maggiore impegno, al Parco dei Castelli Romani, dove ricopre l’incarico di Commissario che in questi mesi lo vedrà impegnato nell’approvazione del Piano d’assetto oggetto di grandi polemiche ma fondamentale per lo sviluppo del territorio” ha proseguito l’ex Sindaco dopo aver effettuato un giro tra gli uffici di Palazzo Savelli. “Ho accettato questo nuovo incarico nella certezza di poter dare un contributo alla mia città e per la risoluzione dei tanti problemi che il Consiglio comunale di Albano dovrà affrontare nei prossimi mesi. La mia presenza – ha aggiunto Mattei, intervistato da Castelli Notizie – sarà da valutare in base agli impegni, ma essendo meno vincolato rispetto al Commissario del Parco spero di rimane in aula fino a fine legislatura”.

Tra le file del centrosinistra qualcuno ha messo in dubbio questa versione, insinuando che l’arrivo di Mattei sia stata una strategia da parte del Pdl per riacquistare visibilità e peso all’interno del Consiglio comunale e tra i cittadini, proprio ora che che ad Albano stanno arrivando i finanziamenti regionale relativi ai progetti del Plus. Secondo Mattei infatti: “il piano pluriennale delle opere pubbliche approvato dalla Giunta Marini si basa solo sul nostro Plus approvato dalla Giunta regionale Polverini, una cosa che ho seguito personalmente. Sono tutte cose proposte e decise della mia Amministrazione e della mia Giunta regionale”.

Matteo Orciuoli

Matteo Orciuoli, da par suo, ha dichiarato: “continuerò a svolgere la mia azione politica – sono le sue ultime parole da Consigliere comunale – sotto altre forme. Ho deciso di lasciare spazio a Marco Mattei, che ha governato per 10 anni questo Comune e, avendo in mano più di me la storia complessiva dell’azione amministrativa degli ultimi due lustri, può rappresentare meglio di chiunque altro un’opposizione seria, leale e concreta”. Il Presidente del Parco poi aggiunge: “lascio un Consiglio comunale abbastanza deludente con un livello abbastanza basso. Spero che con l’ingresso di Mattei ci sia un po’ la voglia di rimettere la politica in primo piano. Il mio è stato un gesto per smuovere le acque all’interno dell’assise comunale, ma soprattutto per dare un segnale ai miei colleghi d’opposizione. Con Mattei alla guida spero che si possa ripartire per rifare un percorso che riporti il centrodestra al governo della città”.

 

 

 

 

 

 

Più informazioni