Quantcast
'Più Lariano': 'pronta una mozione e una raccolta firme contro i rincari della Scuola' - Castelli Notizie
POLITICA

‘Più Lariano’: ‘pronta una mozione e una raccolta firme contro i rincari della Scuola’

Più Lariano

Emilano Astolfi, leader del movimento civico ‘Più Lariano’

“Pensavamo che una delle più comuni paure dei genitori, quella di non poter garantire ai propri figli un futuro stabile, costruito attorno a un’ adeguata preparazione scolastica a culturale, fosse un vago ricordo di tempi lontani, ormai superati grazie anche all’attenzione che le varie amministrazioni, nei diversi livelli di competenza, hanno attribuito alla questione culturale ed educativa, approntando delle politiche di tutela del diritto allo studio e all’istruzione inteso come un diritto inviolabile e preziosissimo, garantito a tutti perché libero, gratuito, non discriminatorio.

Purtroppo non è così. In questo inizio di anno scolastico molte famiglie di Lariano si trovano a dover fare i conti con l’ incubo che riaffiora e se un tempo il timore era quello di non poter offrire ai propri figli la possibilità di una carriera universitaria, oggi il rischio reale è quello di dover stroncare il loro percorso scolastico ancor prima della scuola dell’infanzia, già dall’asilo nido!

Esiste una delibera comunale infatti, la n. 21 del 19 marzo 2012 che prevede per l’anno scolastico 2012/2013 un esorbitante aumento dei costi dei servizi connessi allo studio, in particolare del trasporto scolastico,della mensa e della retta mensile dell’asilo nido.

Se si considera la spesa di 200 euro per lo scuolabus (aumentato del 100%!) e di 4 euro del pasto in mensa, si fa presto a calcolare che ogni figlio graverà per 860 euro annui sull’economia familiare solo per lo studio, un diritto che lo stato italiano prevede in forma gratuita fino a 16 anni!

Pensiamo che questo sia inaccettabile, perché a Lariano sono moltissime le famiglie con tre figli a carico in età scolare e queste famiglie si troveranno nei prossimi mesi in gravissime difficoltà economiche. Pensiamo che non sia giusto arginare il particolare momento di crisi economica con aumenti di questo tipo, indiscriminati e totalmente a carico del cittadino. Pensiamo che non sia accettabile che a fare le spese di questa situazione siano settori di primaria importanza come la scuola e che a esserne penalizzati siano i nostri bambini e ragazzi, specie se di famiglie numerose e monoreddito.

Pretendiamo che una amministrazione comunale che si dichiara solidale e attenta alle problematiche familiari dei propri cittadini non rimanga indifferente a una simile condizione di disagio. Pensiamo sia il momento di fare sentire la nostra voce di cittadini, ma ancor prima di genitori, che non sono disposti a far pagare ai propri figli il prezzo piu’ alto di questa crisi economica!

Per questo stiamo promuovendo una protesta attraverso una mozione già presentata dai consiglieri comunali di “più Lariano”, accompagnata da una raccolta di firme. Vogliamo ottenere da parte dell’amministrazione comunale e del Sindaco un intervento immediato e concreto su questa delibera.

Se è vero, come abbiamo letto sul manifesto affisso all’ingresso di tutti gli istituiti scolastici, firmato dal Sindaco e dall’assessore Starnoni, che questa amministrazione è “attenta e vicina alla scuola larianese”, non possono ignorare le nostre proteste e non ascoltare il nostro disagio…a meno che quel coloratissimo cartello augurale nel quale ci siamo imbattuti accompagnando i nostri figli al loro primo giorno di scuola in realtà non sia davvero quello che ci è sembrato sulle prime, ossia un’insopportabile presa per i fondelli”.

Silvia Zaottini,  Annamaria Abbafati e Fabio Romaggioli

per il Movimento Politico Cittadino “Più Lariano”

Più informazioni