Quantcast
Velletri, De Felice (Frutti Felici): "più tutela per i produttori agricoli" - Castelli Notizie

Lettera al direttore

Velletri, De Felice (Frutti Felici): “più tutela per i produttori agricoli”

Gianluca De Felice, titolare della ditta 'Frutti Felici'

LETTERE IN REDAZIONE 

Gentile direttore,
mi ritrovo mio malgrado a dover replicare ad alcuni passaggi riportati recentemente dalla stampa locale. Come lei ben sa da ormai diversi mesi sono impegnato in prima fila nella battaglia contro l’Impianto di Compostaggio in zona Lazzaria, un’opera che ha avuto il via libera dal consiglio comunale pur presentando tutta una serie di insanabili criticità che per non abusare dello spazio che gentilmente mi concede non starò qui a rielencare.
In una città in cui il parere delle forze produttive viene realmente preso in considerazione una tale opera sarebbe già finita in un cassetto, da noi, invece, c’è ancora lo spettro che qualcuno possa imprimere quell’accelerata che per il settore agricolo costituirebbe un’autentica mazzata, oltre a rappresentare una violazione a diverse norme regionali che preservano la zona. La mia battaglia, combattuta insieme al neonato Comitato, è a tutela della vocazione agricola di un territorio che non può e non deve veder affossate quelle che sono le sue specificità. Ben venga l’impianto di compostaggio per la digestione anaerobica dei rifiuti, ma non nella zona inizialmente individuata. Vengo allora a rispondere al Sindaco Fausto Servadio, che in alcune sue recenti dichiarazioni ha dichiarato di tener a cuore le esigenze dei produttori agricoli. Dichiarazioni che, non me ne voglia, sembrano contraddittorie se rapportate alla volontà di costruire quell’impianto nonostante diversi esperti ne abbiano sconsigliato l’edificazione. Ricordo al Sindaco, e a chi per lui, che ogni certificazione di qualità dei nostri prodotti, siano essi il vino, i kiwi o quant’altro, andrà a farsi benedire in caso di costruzione di quell’impianto. Ciò costituirebbe un’autentica mazzata per le sorti di tante famiglie e rappresenterebbe un duro colpo per l’immagine di Velletri, veicolata proprio attraverso la bontà di questi prodotti. A chi, come Fausto Felci, ha espresso la sua contrarietà per l’ultimo incontro avvenuto presso la mia azienda, è bene ricordare che la battaglia in atto non va politicizzata, ma va invece aperta alle sollecitazioni e ai contributi di tutti. Anche l’ultimo incontro, come i precedenti, (ai quali lui, e lo ringrazio ancora, ha preso parte), è stato aperto a tutti e se vi ha partecipato un consigliere comunale, Rolando Cugini (MPV) è perché è intervenuto liberamente, sposando la nostra causa, con un intervento che è stato apprezzato ed applaudito da tutti, anche perché apolitico e di ampio raggio. Sostenere che noi abbiamo dato il benservito all’on. Buonasorte ci sembra davvero un azzardo, visto che nutriamo grandi speranze che il suo lodevole interessamento produca gli effetti sperati. In conclusione credo, e con me tutti i promotori dell’iniziativa, che su certi temi sia fondamentale evitare i proclami politici puntando invece al sodo e sbaglia chi, come il sindaco Servadio recentemente, si limita a dichiarare il proprio sostegno al mondo agricolo salvo accettare un progetto che va nell’opposta direzione di quanto professato.

Gianluca De Felice
(Frutti Felici)

 

Più informazioni