Quantcast
Castel Gandolfo in festa per il Compleanno di Benedetto XVI. Grandi novità per il Vescovo Semeraro - Castelli Notizie
Attualità

Castel Gandolfo in festa per il Compleanno di Benedetto XVI. Grandi novità per il Vescovo Semeraro

Pope Benedict XVI waves to pilgrims gath

 

Non è più ufficialmente il Papa in carica da ormai un mese e mezzo, ma Joseph Ratzinger, il Papa Emerito Bendetto XVI, è ancora un punto di riferimento assoluto per i fedeli di mezzo mondo. Non un caso che dal giorno del suo addio e del suo trasferimento nella residenza papale di Castel Gandolfo il borgo nei Castelli sia ancor di più del solito una costante meta di pellegrinaggio. 

In tanti coloro che oggi hanno affollato piazza della Libertà, per far sentire il proprio affetto al successore di Giovanni Paolo II nel giorno del suo 86° compleanno. Ratzinger è infatti nato il 16 aprile del 1927, a Marktl, un centro nella Baviera, nel sud della Germania. Non è mancata una telefonata del nuovo Pontefice, Papa Francesco, che ha chiamato il suo predecessore per gli auguri di compleanno, dopo che già in mattinata aveva iniziato la Santa Messa presso la Domus Santa Marta con queste parole: “è il compleanno di Benedetto XVI, offriamo la Messa per lui, perché il Signore sia con lui, lo conforti e gli dia molta consolazione”.

Possibile che in qualche modo anche i vertici comunali, molto legati alla figura dell’ex Pontefice, gli abbiano in qualche modo fatto recapitare i propri auguri in occasione delle 86 candeline, da spegnere all’interno del Palazzo Apostolico. 

 Intanto la Diocesi di Albano accoglie benevolmente la volontà di Papa Francesco di avvalersi dei servigi del Vescovo Marcello Semeraro, che gli ha affidato l’ufficio di segretario per il gruppo di cardinali deputati a consigliarlo nel nuovo ‘governo’ della Chiesa, oltrechè a studiare un progetto di revisione della Costituzione apostolica. “Tutto ciò – ha ammesso Semeraro –  suscita nel mio animo sentimenti di gratitudine e, al tempo stesso, di rinnovato impegno nel servizio alla Chiesa, che ora mi viene domandato di allargare a questa nuova e specifica funzione”.