Quantcast
Dalla parte dei bambini, coi fiori di Telefono Azzurro - Domenica (anche) in diverse piazze dei Castelli - Castelli Notizie
Attualità

Dalla parte dei bambini, coi fiori di Telefono Azzurro – Domenica (anche) in diverse piazze dei Castelli

FIORE

 

“Per fermare il bullismo, ci vuole un fiore”. In Italia 1 adolescente su 5 è vittima di un bullo nel mondo reale e nel mondo virtuale e vive in uno stato di quotidiana paura Telefono Azzurro dedica il mese di Aprile alla sensibilizzazione su questo tema e sarà presente in 2.300 piazze italiane il 20 e 21 aprile.  Avere 15 anni è un’esperienza straordinaria: scuola, computer, sport, corsi di musica, telefonino, amicizie, primi amori. Tutto è rapido e vissuto intensamente. Ma cosa succede se tutti questi ambiti si trasformando in luoghi di ansia e paura? In Italia per 1 adolescente su 5, questo accade tutti i giorni. Basta poco, un vestito sbagliato, un po’ di timidezza, magari l’origine straniera a fare la differenza, a trasformarti in vittima di bullismo. Quelli che dovrebbero essere tuoi pari, tuoi amici iniziano a deriderti.

La scuola diventa una prigione e se non bastasse, il tutto viene amplificato nei social network. La tua vita privata messa alla gogna, ogni momento di imbarazzo ingigantito all’estremo. In tutto questo non c’è un attimo di pace, che sia mattina, a scuola, che sia pomeriggio, a casa attraverso pc e telefonino. A volte, manca il fiato, la paura e la solitudine sono schiaccianti. Conviene cambiare scuola? Conviene cambiare città? Conviene abbandonare la speranza? Per fermare il dilagare del bullismo e della sua componente cyber, Telefono Azzurro dedica il mese di Aprile alla sensibilizzazione e prevenzione.

“Si parla tanto oggi di bullismo e cyberbullismo. Conoscere il fenomeno è importante, ma non basta” commenta il Ernesto Caffo, Neuropsichiatra infantile, Professore Ordinario dell’Università di Modena e Reggio Emilia e Presidente di SOS Il Telefono Azzurro ONLUS. “Innanzitutto bisogna comprendere appieno le conseguenze relazionali ed emotive sulle vittime, spesso nascoste dietro un silenzio. Ma é essenziale intervenire tempestivamente anche sui ‘bulli’, che apparentemente sono forti, ma possono nascondere grandi fragilità. Per combattere il bullismo é indispensabile creare una rete, capace di cogliere le prime difficoltà e offrire risposte alle singole situazioni: per questo Telefono Azzurro collabora con genitori, insegnanti – promuovendo il dialogo scuola famiglia – e con il mondo della pediatria, che ha un osservatorio privilegiato sull’infanzia”.

Attivo da oltre 25 anni sul tema della protezione dell’infanzia e dell’adolescenza, Telefono Azzurro ha studiato programmi di intervento e prevenzione sul tema del bullismo, in tutte le sue declinazioni.

CARATTERISTICHE DELLA CALANCOLA

La Calancola (Kalancoe blossfelfìdiana) è una pianta perenne succulenta della famiglia delle Crassulaceae, originaria del Madagascar. È diffusa come pianta d’appartamento grazie alle sue durature fioriture e alla facilità di mantenimento. Si adatta bene anche ad ambienti non molto luminosi e freschi (senza scendere al di sotto dei 5°C) e richiede annaffiature non troppo frequenti. In estate è possibile tenerla anche all’aperto (in posizione semi ombreggiata) annaffiandola una volta a settimana. In inverno, se posizionata in appartamento, consigliamo di annaffiare ogni due settimane. Se invece posta a temperature più fresche è necessario ridurre la frequenza ad 1 volta ogni 3-4 settimane. La Calancola va concimata solo in primavera/estate.

 

LE PIAZZE NEI CASTELLI ROMANI

ALBANO: PIAZZA SAN PIETRO

ARICCIA: PIAZZA DELLA REPUBBLICA

CASTEL GANDOLFO: PIAZZA DELLA LIBERTA’

CIAMPINO: PIAZZA DELLA PACE

FRASCATI: PIAZZA MERCATO E PIAZZA ROMA

GENZANO: PIAZZA IV NOVEMBRE  E PIAZZA DANTE ALIGHIERI

GROTTAFERRATA: PIAZZALE CAVOUR 

LANUVIO CAMPOLEONE: PIAZZA SAN GIOVANNI BATTISTA

LARIANO: PIAZZA SANT’EUROSIA

MARINO: PIAZZA MATTEOTTI

ROCCA DI PAPA: PIAZZA MARGHERITA

 

 

commenta