Quantcast
Terrore a Marino. Spari tra la folla: grave una guardia giurata, colpita in pieno volto - Castelli Notizie
CRONACA

Terrore a Marino. Spari tra la folla: grave una guardia giurata, colpita in pieno volto

DSCN1478

 

Ha rischiato grosso il vigilante che questa mattina, poco dopo le 11.30, è stato trafitto in pieno volto da un proiettile. Una banda di rapinatori aveva da poco assaltato l’auto aziendale dell’Italpol, che stazionava dinanzi alla filiale del Credito Cooperativo San Barnaba di via Garibaldi per un ritiro di denaro contante da trasportare per conto della Multiservizi dei Castelli. 

Quando le tre guardie sono uscite dall’istituto bancario i banditi, abbondantemente armati, li hanno colti di soprassalto, dando vita ad un sparatoria che ha letteralmente impietrito i passanti, alcuni dei quali si sono nascosti dietro le auto o hanno trovato riparo nei negozi limitrofi.

Diversi i proiettili sparati: uno di questi ha colpito una guardia giurata, che ora si trova ricoverata al Policlinico Gemelli, dove è giunta in gravi condizioni a bordo di un’ eliambulanza.  Dopo la sparatoria i malviventi hanno rinunciato a portare a termine il colpo, facendo perdere le proprie tracce; poco dopo uno dei due è stato però bloccato e disarmato. Si tratta di un 37enne romeno, G.M., che è stato condotto negli uffici del Commissariato di Polizia di Marino con l’accusa di tentata rapina e tentato omicidio. 

Va rimarcato che gli autori di questo efferato gesto non hanno assaltato un furgone portavalori, ma una semplice Panda aziendale al cui interno sarebbero stati trasportate somme tutt’altro che ingenti.  A volto scoperto, armato di una calibro 9, il romeno ha fatto improvvisamente fuoco una prima volta colpendo al volto l’agente A. A. di Roma e, una seconda volta, colpendo l’auto. Alla vista del tempestivo intervento delle forze dell’ordine, preso dal panico, è poi fuggito dirigendosi in zona Sant’Anna, in un terreno adiacente via Franco Armati, dove è stato catturato dagli agenti del commissariato di Marino guidato da Walter Di Forti e dai Carabinieri della Stazione di Marino comandati dal maresciallo Simmaco Vigilante, facente capo alla compagnia di Castel Gandolfo del capitano Luigi Aureli che, hanno recuperato anche la pistola. Per l’agente ferito, il trasporto urgente in eliambulanza al San Camillo dove, secondo l’ultimo bollettino emesso, ne avrà per 30 giorni, mentre gli agenti della Polizia Locale del comandante Alfredo Bertini, intervenivano per garantire il servizio d’ordine e chiudere al traffico le vie d’accesso al luogo della sparatoria.

 

 

commenta