Quantcast
Velletri - Luca Masi (Pd) agguerrito: "con noi Impegno, Trasparenza, Competenza e Partecipazione" - Castelli Notizie
POLITICA

Velletri – Luca Masi (Pd) agguerrito: “con noi Impegno, Trasparenza, Competenza e Partecipazione”

IMG_9599

MASI DURANTE L’APERTURA DELLA CAMPAGNA ELETTORALE IN PIAZZA CAIROLI

E’ un Luca Masi che non sta lesinando nulla in fatto di dedizione alla causa quello che in questi giorni, più che mai, s’è messo a disposizione del Partito Democratico veliterno e dell’intera coalizione di centrosinistra, pur di presentare uno spaccato più possibile fedele a quanto centrato dall’Amministrazione Servadio. L’obiettivo del segretario piddino, manco a dirlo, è quello di concludere un’avvincente sfida elettorale con la sospirata riconferma dell’intera maggioranza. Determinazione e spigliatezza nelle sue parole; quasi un fiume in piena, nel tentativo di sospingere tutti nella corrente e far sfociare l’onda della piena verso il mare di quei consensi tanto agognati.

Nel farlo non smette di lodare il lavoro del proprio gruppo, a partire dai Giovani Democratici, che ha definito “straordinari per l’impegno, la passione e l’amore che provano per la politica e per Velletri”. 

“Il Partito Democratico – ha rimarcato Masi in apertura di campagna elettorale, dal palchetto di piazza Cairoli – sta attraversando una fase di grande confronto e lo sta facendo con la schiena dritta, come si conviene ai partiti formati da persone perbene. Il Pd non è frantumato, come qualcuno cerca di far apparire, e ringrazio Patrizio D’Andrea, Carlo Serafi e Daniele Barracchia che con spirito di servizio hanno esercitato il ruolo di consigliere comunale, ritenendo opportuno, in questa circostanza, mettersi al servizio del partito. Così facendo, a differenza di quanto accade altrove, hanno dimostrato di non essere attaccati alle poltrone. Quanto agli altri tre (chiaro riferimento ai dissidenti della scorsa consiliatura: Franco De Santis, Fabio Taddei e Vincenzo Bagaglini, ndr) non ho null’altro da aggiungere, se non la constatazione che è tempo di guardare avanti, alle tante cose ancora da raggiungere. In questi anni – ha sottolineato Masi, inframmezzato dagli applausi dei convenuti – abbiamo messo in campo un impegno straordinario, ben contraddistinto da vocaboli che non a caso si trovano evidenziati nella copertina della nostra brochure elettorale: Impegno, Trasparenza, Competenza e Partecipazione”. 

L”Impegno’ – ha esplicato il segretario democratico sgranando i 4 capisaldi del proprio manifesto – è quello che intendeva Don Milani: l’impegno di chi si sporca le mani tutti i giorni e se la sera le ha sporche è solo e soltanto perché non le ha avute in tasca e non si è fatto dire dagli altri quello che doveva fare. E’ per questo che se abbiamo sbagliato lo abbiamo fatto in buona fede e se abbiamo lavorato in maniera opportuna lo abbiamo fatto per il bene della città”. 

Quanto alla ‘Partecipazione’ – ha aggiunto – è essenziale per chi intende fare politica non per hobby, ma credendoci e facendolo con serietà, così come fa tutto il gruppo dirigente del Pd e lo stesso Sindaco, che ogni giorno si spende per il territorio dalla mattina alla sera. Un altro tema che ci sta particolarmente a cuore è allora quello della ‘Trasparenza’, tenuto conto che tutto quel che abbiamo fatto lo abbiamo portato a termine alla luce del sole, e non è un caso che sul sito del Comune di Velletri ci sono tutti gli atti intrapresi. A livello organizzativo sono state le procedure introdotte che questo Comune non aveva mai visto ed è bene ribadire, ogni qualvolta sarà possibile, che la  Corte dei Conti in riferimento al passato ha espressamente parlato di bilancio pasticciato, corrispondente alle regole della legge. Noi, invece, abbiamo fatto il contrario e alle 42 prescrizioni del Ministero abbiamo risposto puntualmente, con metodica e professionalità, tanto da partire da meno 25 milioni di euro per arrivare all’attuale attivo di 4 milioni”. 

In tutto ciò abbiamo – ha concluso Masi – abbiamo dimostrato anche ‘Competenza’, quella di chi non necessariamente è competente su tutto, ma che seppure non sa delle cose le studia e le approfondisce, e prima di prendere delle decisioni si confronta. E’ anche per tutto questo che abbiamo ottenuto dei risultati che solo i miopi non vogliono vedere, proponendoci di fare qualcosa di ancor più bello e avvincente se ce ne sarà dato modo. L’intento è quello di dar continuità a quanto già intrapreso, continuando a battere una strada che non è ancora completata. E’ per tutto questo che va rinnovata la fiducia al nostro gruppo dirigente e al sindaco Fausto Servadio che mi permetto di ringraziare per tutto quello che ha fatto per la città, per il tempo che ha sottratto alla sua famiglia e al suo lavoro, e per la dedizione che tutti i giorni ha dedicato alla nostra amata Velletri”. 

Più informazioni
commenta