Quantcast
CRISTIANO ROMANI, UN ANNO DOPO - CI PIACE RICORDARLO COSì - Castelli Notizie

Gli auguri dei Lettori di Castelli Notizie

Attualità

CRISTIANO ROMANI, UN ANNO DOPO – CI PIACE RICORDARLO COSì

cristiano pesi

 

 

Un anno è passato da quel tragico e doloroso 15 maggio del 2012. Neppure un battito di ciglia nell’immensità misteriosa della vita, eppure una voragine infinita per tutti quelli che lo hanno amato e ancora oggi subiscono il dolore dell’immenso distacco. 1 anno senza Cristiano Romani, il ‘Gigante Buono’ che tanti tristezza e ricordi ha lasciato dietro di se con la sua prematura scomparsa, avvenuta all’età di 42 anni. 

Ci piace ricordarlo con alcuni frammenti di quelle parole attraverso le quali, ancora attoniti, ci trovammo a dare in anteprima la notizia della scomparsa. 

 

…”…si faceva chiamare ‘Sommo Maestro’, ma non per superbia: non ne aveva! C’è chi lo chiamava ‘Roccia’, chi il ‘Gigante buono’, chi ‘Coach’, chi ‘Hulk’ o chi, semplicemente, l’Istruttore.  Per tutti era Cristiano: Cristiano Romani, colonna portante del Matrix Sporting Village, istruttori tra i più apprezzati ed esperti del centro sportivo di via dei Fabbri, autentico punto di riferimento per l’attività sportiva nella zona dei Castelli…”. 

 

…”…il suo vocione, dal timbro inconfondibile, andava di pari passo con la sconfinata passione per l’attività sportiva, dimostrata sin da giovanissimo, negli anni in cui si tolse diverse soddisfazioni facendo incetta di premi nelle gare di culturismo, cui prese parte sfoggiando un fisico scultoreo, costruito con intere giornate di estenuanti allenamenti e tante rinunce. Esperienze che raccontava con orgoglio, sin dall’esperienza nella sua palestra, il Dinamik Club Village, sull’Appia Antica, che tanti appassionati calamitava, provenienti da Genzano, Lanuvio, Velletri e non solo.  

Nel tempo ha saputo poi specializzarsi anche in altre discipline, dallo Spinning all’H.E.A.T., dispensando preziosi consigli a chi era lì per dare un calcio alla sedentarietà e far sprizzare qualche goccia di sudore…”.

 

…”.…sempre pronto a non far mancare il proprio sostegno ed esternare le nozioni apprese in anni di ferrea disciplina sportiva, se n’è andato sconfitto dall’abbraccio ferale di una morte che è sopraggiunta all’improvviso e prematuramente per chi, come lui, sembrava incarnare il prototipo di un corpo tutta energia e salute. Ora che i suoi occhi, sempre pronti a sprigionarsi in un sorriso, si sono chiusi, per sempre, sono in tanti a ricordarlo con affetto, non potendo in alcun modo dimenticare quel suo fare bonario e quella sua innata simpatia. La sensazione di fortuna nell’averlo conosciuto, tuttavia, saprà mitigare, almeno in parte, la tristezza di un distacco cosi improvviso e doloroso, con Cristiano che ha provato a lottare per qualche ora, invano, contro un destino che aveva già scelto, per lui, quest’epilogo così improvviso…”.

 

…”…Ci piace pensarlo lissu, in quella sua nuvoletta dove in molti accorreranno: se anche gli Angeli avranno bisogno di mettersi un pò in tiro lui sarà lì, pronto ad esaudirli, con una delle sue immancabili dritte per togliere qualche chilo e mettere su un pò di forza. Già, la forza: ce ne vuole, in questo momento, per non farsi rigare il volto da lacrime di malinconia…: lui da buon ‘personal trainer’ saprà infonderla a tutti coloro che gli han voluto bene…”. 

 

...”…in tanti sono accorsi sui più popolari social network per lasciare un ricordo, per quell’ultimo saluto telematico al gigante buono, sperando che un alito di vento lo portasse più su, sospingendolo sin oltre quelle nuvole dove Cristiano, chissà?, si starà magari beando della sua nuova condizione e magari starà mettendo in riga folte schiere di angeli, sottoponendoli a dure ma soddisfacenti sedute d’allenamento. Speranze che cozzano ancora col senso di vuoto provocato dal suo addio, acuito da quei segnali che aumentano il dolore per non aver potuto far nulla per lui, che pure di belle parole ne aveva per tutti, tra sorrisi spontanei e continui gesti di incoraggiamento…”.

 

 

…”…un Gigante dal’animo d’oro e i piedi di argilla, che ad un certo punto del suo cammino, ad appena 42 anni, non ce l’ha fatta più, fiaccato da quei momenti in cui la vita offusca di nuvole grigie l’orizzonte e quasi non resta altro spiraglio se non quello di un volo verso il Cielo blu cobalto”. 

 

 

…”…a lui un addio che sa di arrivederci….! L’incantevole sorriso di Cristiano, capace di sprigionarsi spontaneo e sincero anche dinanzi all’ultimo arrivato, sarà una stella che accompagnerà i suoi cari in quelle notti d’estate in cui anche il cielo stellato sembrerà una prateria distesa sulla via del ricongiungimento.  E come ogni favola che si rispetti, anche questa avrà il suo Gigante dietro l’angolo. E anche un lieto fine…”. 

 

LEGGI ANCHE:

– GENZANO, CORDOGLIO PER L’IMPROVVISA SCOMPARSA DI CRISTIANO ROMANI

– LUNEDì 21 MAGGIO L’ULTIMO SALUTO AL ‘GIGANTE BUONO’

– IN MIGLIAIA IN CHIESA PER L’ULTIMO SALUTO A CRISTIANO

commenta