Quantcast
Velletri - Stefano Pennacchi (Sinistra per Velletri): "il mio impegno per dar voce ad una generazione" - Castelli Notizie
POLITICA

Velletri – Stefano Pennacchi (Sinistra per Velletri): “il mio impegno per dar voce ad una generazione”

905467_10200731622725703_509569040_o

Lo chiamano ‘Cristo Rosso’, ed il nome, al bando ogni accusa di blasfemia, dice molto su di lui. Il rosso (non proprio rosso) della sua chioma, il rosso (totalmente rosso) del suo cuore. Un cuore che batte a sinistra quello del giovane Stefano Pennacchi, classe ’91, già segretario locale di Rifondazione Comunista. Di seguito ospitiamo una sua lettera, che è una sorta di invito al voto in vista della consultazione elettorale ormai imminente.

“Velletri deve porre al centro la questione studentesca e generazionale, per questo mi sono candidato nella lista “Sinistra per Velletri” a sostegno dell’amministrazione comunale uscente di centro-sinistra. Si deve ripartire dal LAVORO, che per me è un motivo fondamentale e necessario per dare risposte e non vane promesse, che in campagna elettorale si moltiplicano a dismisura trasformando “certi partiti” in uffici collocamenti. Si deve ripartire dall’ AMBIENTE, la raccolta differenziata è valida sia in termini economici che etici, inoltre così si supera la parola di rifiuto come sinonimo di inutile. Gli spazi verdi vanno valorizzati e fatti vivere per dare una città più accogliente e piacevole in cui vivere, torno a ripetere che il Parco dei Castelli Romani non è una zavorra ma un possibilità di sviluppo per il territorio ancora in uno stadio dormiente. Si deve ripartire dalla SANITA’ PUBBLICA, difesa dell’ospedale civile “Colombo” che tutela e promuove la salute del paziente. Si deve ripartire da uno SVILUPPO SOSTENIBILE che rimetta al centro l’uomo e le sue esigenze, andando oltre alle logiche del profitto, puntando al contrario su una sua organicità.
Tutti questi punti mi sono a cuore, però in particolare due CULTURA e GIOVANI.
Io ho dedicato gran parte della mia esistenza a questa causa, nello specifico quella studentesca che mi ha visto protagonista e promotore di molte lotte anche per questo ho ricoperto diversi ruoli nelle istituzioni scolastiche dal rappresentante d’istituto al consigliere della consulta provinciale degli studenti di Roma, lo ho fatto sempre con lo scopo di dare la voce a chi non la ha avuta. Per questo un punto del programma a cui tengo è trasformare Velletri nella Città degli Studi e della Cultura, lo scopo è creare un polo alla avanguardia partendo dall’attuale ed inoltre con il recupero dei contenitori del centro storico come l’ex Convento del Carmine, puntare ad organizzare quella vivacità intellettuale e culturale di cui la nostra città è ricca. Concludo che oggi a Velletri si può costruire l’utopia, perché se si sogna da soli è solo un sogno, se si sogna insieme è una realtà che comincia!”.

Stefano Pennacchi

Sinistra per Velletri

Più informazioni