Quantcast
Rapinano la casa di un 90enne ed inveiscono con calci e pugni - Castelli Notizie
CRONACA

Rapinano la casa di un 90enne ed inveiscono con calci e pugni

villa canneti (2)

Lo hanno lasciato a terra, dopo aver inveito su di lui con calci e pugni. E’ terminata presso l’ospedale San Giuseppe di Albano la notte di violenza cui è stato vittima un 90enne di Marino, la cui abitazione di campagna, non molto distante dalla via Nettenunense, nel territorio del Comune di Marino, è entrata nelle mire di due balordi, che non si sono fatti scrupoli a picchiare l’uomo ed arraffare tutto quanto hanno potuto.

Il fattaccio è avvenuto intorno all’1 di notte di martedì 28 maggio, col 90enne (rimasto vedovo e con la sola compagnia di un cagnolino) che è stato allarmato da alcuni rumori provenienti da un’attigua depandance, dove è solito trascorrere parte del proprio tempo. Uscito in giardino per sincerarsi che tutto procedesse nella normalità s’è ritrovato di fronte ai due malviventi, che secondo le sue discrezioni, legate soprattutto al loro accento, si presume essere dell’Est europeo.

Li i due, travisati da un passamontagna ed armati di coltelli, lo hanno colpito, facendosi consegnare il portafogli e rovistando all’interno della struttura. Al termine della ripulita sono scappati via con un bottino di circa 2mila euro, frutto, pare, della pensione da poco riscossa. Le urla del vecchietto hanno poi richiamato l’attenzione di un’anziana sorella della vittima, che ha poi provveduto ad allertare i soccorsi. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, sono sopraggiunti gli agenti del Commissariato di Polizia di Marino, che hanno fatto scattare un immediata caccia all’uomo, sperando di assicurare alla giustizia gli autori di quest’insano gesto.