Quantcast
Svolta a Los Roques, ritrovato il relitto del velivolo sul quale viaggiavano i due sposini di Albano - Castelli Notizie
CRONACA

Svolta a Los Roques, ritrovato il relitto del velivolo sul quale viaggiavano i due sposini di Albano

LOS

 

Hanno sperato a lungo che l’irreparabile non si fosse materializzato, appigliandosi ad ogni eventualità pur di confidare nel miracolo. Un miracolo che non c’è stato, perchè ad oltre 5 anni e mezzo da quel tragico 5 gennaio del 2008 il velivolo precipitato a Los Roques, a diverse miglia dalla capitale di Caracas, è stato ritrovato ad una profondità di circa 970 metri, dopo essere stato localizzato dalla nave oceanografica americana Sea Scout che da ormai qualche giorno stava scandagliando l’area, facendo seguito all’accordo bilaterale, che l’Italia aveva siglato con le autorità venezuelane. Stando ai primi riscontri il relitto del velivolo si troverebbe in buone condizioni, proprio per via della grande profondità in cui si trova adagiato, che dovrebbe aver ridotto i fenomeni di corrosione. 

 

FABIOLA E STEFANO IL GIORNO DELLE NOZZE

Sul velivolo, lo ricorderanno in tanti, anche una coppia di neo sposini, che stava coronando il proprio sogno d’amore in una Luna di Miele che faceva seguito al matrimonio appena celebrato ad Albano, la cittadina di lei, Fabiola Napoli, appena convolata a nozze con Stefano Frangione, col quale di lì a poco sarebbe andata a vivere nella casa di lui, a Primavalle, nella periferia romana, dove è ancora intatto l’albero di Natale che i due prepararono prima dei giorni che avrebbero dovuto essere i più belli della loro vita. Un sogno che si è infranto, per sempre, nel blu del Mar dei Caraibi.

Amici e parenti degli scomparsi non si sono mai arresi alla frettolosa ricostruzione delle autorità venezuelane, che hanno ben presto smesso di cercarli. A lungo si è pensato che il velivolo potesse essere stato dirottato da narcotrafficanti colombiani che l’avrebbero utilizzato come vettore per il trasporto di una partita di cocaina. Non un caso, hanno ripetuto fino allo stremo, che negli ultimi 15 anni in Venezuela siano scomparsi più di 30 aerei, diversi dei quali si è poi saputo essere stati usati dai narcos. Un terribile scherzo del destino che proprio a distanza di 5 anni, lo stesso giorno, un altro velivolo sia precipitato, con a bordo altri italiani.

Oltre agli sposini di Albano nel bimotore si trovavano anche gli italiani Paola Durante, Bruna Guarnieri, le figlie Sofia e Emma, Rita Calanni e Annalisa Montanari. A bordo c’erano inoltre cinque venezuelani e lo svizzero Alexander Nierman.

Struggenti le parole di Debora Napoli, sorella di Fabiola. Intervistata da tgcom.24, ha rimarcato di aver “appreso la notizia attraverso una telefonata dall’ammiraglio Vitaloni. E’ stato un grosso trauma, un grande choc, anche se ce l’aspettavamo, essendo una delle ipotesi plausibili. Sono ore difficili – ha aggiunto – visto che oggi è per noi il primo vero giorno di lutto, tenuto conto che per 5 anni e mezzo abbiamo allontanato l’ipotesi dell’irreparabile. Ora vogliamo solo riportarli a casa e lancio un appello per il recupero dell’aereo, per poter poi appoggiare quantomeno un fiore sulla tomba”.

LEGGI ANCHE:
Più informazioni
commenta