Quantcast
Marino - Sull'Ospedale il Pd s'appella a Zingaretti - Castelli Notizie
POLITICA

Marino – Sull’Ospedale il Pd s’appella a Zingaretti

sgius

 

 

“Siamo vicini e solidali  a tutto il personale sanitario che sta lottando per la sopravvivenza del nostro ospedale”. E’ in questo modo che il locale Partito Democratico, trainato dal segretario Franca Silvani e dall’intero gruppo consiliare piddino – ha invitato a partecipare le forze politiche e sociali all’iniziativa prevista per le ore 10 di sabato 29 giugno, quando ci si incontrerà presso l’Ospedale di Marino per  “ascoltare le ragioni dei lavoratori, portare le proprie proposte e concordare con tutti ulteriori iniziative necessarie”. “Criticare, combattere e proporre. Ascoltare e concertare. Non solo urlare. Questo è il metodo che – hanno rimarcato i proponenti – il Pd vuole intraprendere” e lo fa lanciando un appello senza indugi al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

“E’ un fatto tipicamente italiano – chiosano i democratici di Marino – quello di affrontare i problemi in forma emergenziale e con questa formula spesso si sono giustificate operazioni e iniziative anche poco trasparenti e che in nome degli  interessi della collettività, mascheravano (anche male) solo fini personali di pura propaganda elettorale. Marino non si è sottratto a questo metodo ed abbiamo assistito ad una lenta e progressiva aggressione dei servizi offerti su questo territorio fino al loro quasi totale depauperamento. Un altro metodo, sempre tipico italiano, è quello della sola ricerca di responsabilità e colpe a chi ha governato precedentemente, senza la ricerca di soluzioni concrete. Noi siamo per guardare avanti, affrontare i problemi e tentare tutte le strade possibili per trovare le soluzioni più idonee per il bene della collettività. Chiediamo pertanto la disponibilità a Nicola Zingaretti, Commissario ad Acta per il piano di rientro dai disavanzi del Settore Sanitario della Regione Lazio, con queste nostre proposte:

          Adozione immediata di un Decreto di autorizzazione all’assunzione e  in deroga al blocco del turn over,  così come avvenuto per altre USL della Regione Lazio, anche attraverso contratti a tempo determinato, per questo scorcio del 2013, che consenta di mantenere aperte le attività sanitarie operanti nella struttura ospedaliera del nosocomio marinese, scongiurando eventuali chiusure per ferie e carenza di personale preposto;

          Attivare ogni e qualsiasi iniziativa utile, anche attraverso forme di convenzione tra diverse strutture sanitarie pubbliche, a garantire l’erogazione di servizi e attività sanitarie,   utilizzando al meglio la struttura ospedaliera marinese”.

LEGGI ANCHE:

SANITA’, SE MARINO PIANGE GENZANO RIDE (ALMENO CI PROVA)

– CHIUDONO PEDIATRIA ED OSTETRICIA DI MARINO. A RISCHIO ANCHE ALTRI OSPEDALI