Quantcast
La Giunta Gabbarini va in piazza a metterci la faccia - Castelli Notizie
POLITICA

La Giunta Gabbarini va in piazza a metterci la faccia

piazza genzano

Ha scelto di misurarsi con la piazza, coi suoi rischi e i suoi vantaggi. Lo ha fatto consapevole di poter incamerare applausi, ma anche critiche e domande scomode. Il periodo è di quelli ‘caldi’, e non solo meteorologicamente parlando, eppure il Sindaco di Genzano, Flavio Gabbarini, ha deciso di metterci ancora una volta la faccia, presentandosi nella centrale piazza Frasconi insieme a tutta la sua squadra di governo, al fianco della quale s’è sottoposto al fuoco di tiro dei cittadini, ignaro di cosa avrebbe trovato. Positivo il bilancio finale, tanto da indurre i portavoce del Primo Cittadino ad etichettare l’appuntamento come “un’esplosione di partecipazione, lealtà e condivisione di problematiche e idee”.

 

Tanti i convenuti, tutti desiderosi di partecipare attivamente alla vita pubblica cittadina, ponendo domande o ascoltando semplicemente il tutto con la curiosità civica di chi, pur all’angoletto, ha inteso non restare in disparte rispetto a quanto accade. Dopo la miriade di manifesti, coi quali maggioranza ed opposizione se le sono date di santa ragione, si è parlato un po’ di tutto, partendo dal settore idrico e da quello sanitario, per arrivare alla viabilità, i servizi sociali, il versante rifiuti, gli spazi verdi, la cultura e l’istruzione.

Siamo felici – ha commentato alla fine il Sindaco Gabbarini –  di come si sia svolto quest’incontro. Siamo felici per la grande partecipazione dei cittadini, per la franchezza, l’onestà e la civiltà con cui il confronto è andato avanti per quasi due ore, per i quesiti che sono stati posti e per come la piazza abbia ascoltato le nostre risposte. A Genzano c’è tanta voglia di partecipare e proprio per questo – ha concluso il Sindaco –  per avere un confronto continuo con i cittadini, per ascoltare le loro proposte, per rispondere ai loro quesiti e per far sì che insieme si possa migliorare sempre di più la nostra città, l’impegno per i prossimi mesi e per tutta la legislatura è quello di organizzare incontri periodici con la cittadinanza”.

Fatto il punto sulle contingenze economiche nazionali, che penalizzano fortemente le amministrazioni locali, si è ribadita la lotta contro i disservizi di Acea e si è fatto il punto sulla Raccolta Differenziata Porta a Porta, il cui avvio continua ad essere rimandato per i consueti intoppi burocratici. Buone nuove sul fronte ospedaliero, col ‘De Santis’ che continua  a tingersi di ‘Rosa’, ma sempre più lontano dalla possibilità, ormai una chimera, di riavere il Pronto Soccorso, aspetto che era invece tra i proclami più in auge nella passata campagna elettorale.

Più informazioni
commenta