Quantcast
Individuato l'uomo che ha ucciso a colpi di pala il 'cane di Rocca di Papa' - Castelli Notizie
CRONACA

Individuato l’uomo che ha ucciso a colpi di pala il ‘cane di Rocca di Papa’

vigili rocca 2 (18)-1

C’è voluto qualche giorno ma alla fine il cerchio si è stretto inesorabilmente intorno al presunto autore dei colpi di pala che hanno portato al decesso di ‘Mezzogiorno meno un quarto’, il popolare cane del quartiere di via dei Monti, a Rocca di Papa.

La Polizia locale, diretta dal Comandante Patrizio Onesti, al termine di accurate indagini, basate anche su spontanee testimonianze dei residenti, ha inviato una denuncia alla Procura della Repubblica del Tribunale di Velletri per maltrattamento di animali e conseguente causa di morte.

L’uomo, un 45enne, da poco giunto a Rocca di Papa dalla provincia di Latina, si è giustificato affermando di aver agito per difendere il cane della sua compagna ma di non aver preso a palate il cane come affermato invece da numerosi testimoni.  Diversi residenti di via dei Monti, però, avrebbero assistito alla scena e hanno raccontato il raccapricciante episodio nei minimi particolari negli uffici del Comando di Polizia locale, davanti ai tenenti Fabrizio Gatta e Fabio Giansanti.

‘Mezzogiorno meno un quarto’, chiamato così a causa delle orecchie disposte a mò di lancette di un orologio, era diventato da alcuni mesi  la mascotte del quartiere ed era curato e amato da tutti. C’è stata quasi una sollevazione popolare in città e su internet quando si sono conosciuti i particolari della sua tragica morte.

Dopo quest’increscioso episodio gli agenti della Polizia locale stanno  identificando tutti i cani padronali e stanno facendo un censimento di quelli randagi, fenomeno molto sviluppato nelle zone rurali del paese.  A Rocca di Papa  infatti per la presenza di vasti boschi si raccolgono diversi cani randagi e altri vengono abbandonati senza nessuno scrupolo. Le associazioni ambientaliste, molto attive sul territorio, ed il delegato comunale ai problemi degli animali, Giorgio Serafini, hanno da sempre un gran da fare per proteggere e tutelare gli amici a quattro zampe, spesso vittime inconsapevoli della violenza dell’uomo.

Più informazioni
commenta