Quantcast
Albano - Il M5S tuona: "nonostante la raccolta firme viale Bettino Craxi è ancora li" - Castelli Notizie
POLITICA

Albano – Il M5S tuona: “nonostante la raccolta firme viale Bettino Craxi è ancora li”

foto-1

Il Movimento 5 Stelle di Albano torna alla carica per un repentino cambio alla toponomastica e la cancellazione di viale Bettino Craxi. “Sono stati  numerosi i solleciti  che abbiamo inviato al  Comune – fanno sapere i pentastellati -. Tutti finalizzati ad avviare quell’iter amministrativo che riportasse al  ripristino del nome di via Inghilterra e togliere così, nella frazione di Cecchina, via Bettino Craxi, che fu latitante ad Hammamet. Non sono servite le oltre 500 firme, raccolte e protocollate, affinché una proposta dei cittadini potesse almeno essere discussa a Palazzo Savelli; e dire che ci furono anche le buone parole, a questo punto di circostanza, spese nel 2011dal sindaco Nicola Marini  stesso per l’iniziativa intrapresa, iniziativa a cui strizzò l’occhio. Dal 27 settembre del 2012, giorno della consegna delle firme,  l’amministrazione è sprofondata in un assordante silenzio. Cadute nel dimenticatoio, le  suddette firme aspettano invano di essere discusse; ora ci auguriamo  che non avvenga altrettanto per le firme raccolte dal Coordinamento dei comitati di quartiere, in merito alla Proposta di Istituire una sala del Commiato”.

“Molti attivisti 5 stelle sono firmatari delle 300 firme raccolte dai Comitati di quartiere:  la speranza è che si attivino quegli iter amministrativi di rispetto nei confronti dei cittadini, di rispetto nei confronti delle proposte stesse, nonché delle forme partecipative della comunità. Una partecipazione garantita, oltre che dall’art 57 sopra menzionato, in particolar modo dal Regolamento di partecipazione. Ricordiamo tutti il grande eco che ebbe la votazione in aula del regolamento in questione a febbraio 2011:”Mercoledi 1 Febbraio, al termine di un Consiglio comunale estenuante e durato quasi 3 giorni, è stato approvato all’unanimità dei consiglieri presenti in aula (21 su30, per l’esattezza) il regolamento di attuazione degli strumenti di partecipazione popolare…” Albano team,  n° 71 Febbraio 2011, che continuava poi con l’intervista, in prima pagina, al Sindaco Nicola Marini sempre in materia di partecipazione.  Nel caso di viale Bettino Craxi, i 60 giorni dal deposito entro i quali doveva essere avviato l’iter amministrativo sono decorsi ormai  da tempo, essendo avvenuto il deposito appunto, il 27 settembre 2012! Invitiamo l’amministrazione tutta – concludono dal M5S – ad usare il buonsenso e la democraticità che nei loro partiti va tanto di moda per dar voce a quei cittadini che realmente hanno creduto nelle parole che sentono uscire dalle loro bocche che forse, troppo spesso, non seguono mai con i fatti, ed  invitiamo i firmatari della petizione a chiedere ‘agli organi dell’amministrazione’ come mai il protocollo n° 0043607 non è stato mai discusso, augurandoci che altrettanto non avvenga per la Sala del Commiato”. 

  

Più informazioni
commenta