Attualità

Ultimi 2 giorni, a Velletri, per il ‘SATURNO FILM FESTIVAL’

ST3

ST3

Ultimi due giorni per la 9^ edizione del Saturno Film Festival, l’attesissima manifestazione cinematografica in corso di svolgimento a Velletri, presso il Teatro Artemisio Gian Maria Volontè.

Il Festival, come dal suo esordio, è presieduto dal regista Giulano Montaldo, la direzione artistica è da sempre affidata a Ernesto G. Laura critico cinematografico e scrittore, congiuntamente a Mariella Li Sacchi, vice presidente e fondatrice del Festival. Il Saturno Film Festival nasce nel 2005, dall’esigenza di far convergere Cinema, Mito, Storia e Leggen- da in una settimana di proiezioni ed eventi. Come ogni anno, il Festival si propone di affrontare un tema di attualità. Nel corso degli anni, sono stati presentati e analizzati temi importanti come, il terrorismo, la legalità, l’ambiente, con il fine preciso di esplorare i cambiamenti della nostra società. Lo abbiamo fatto, oltre che con le immagini dei film, anche e soprattutto attraverso una settimana ricca di incontri e un convegno con la presenza di politici, sociologi, giornalisti, filosofi, docenti universitari, autori, produttori.

Fino a oggi, il Saturno Film Festival, è stato realizzato grazie all’apporto della Regione Lazio (Assessorato alle Politiche Culturali), Comune di Frosinone, Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo, Cinecittà Luce, Rai Cinema. Il tutto, svolto sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.

Finora tutte le serate hanno registrato un ottimo afflusso di pubblico, con grande soddisfazione per un festival itinerante che, ospitato per la prima volta da una cittadina sensibilmente legata al cinema come Velletri, nella splendida cornice dei Castelli romani, registra ogni anno una crescita ulteriore. Ospiti della serata di ieri, il regista Luigi Cecinelli e gli attori Gianmarco Tognazzi e Guglielmo Amendola, che hanno presentato il film “Niente può fermarci”. L’incontro è stato moderato dal direttore artistico Ernesto G. Laura. 

“Niente può fermarci” narra la vicenda di quattro adolescenti, affetti da disturbi psichici. Mattia è narcolettico, Augusto internet-dipendente, Guglielmo è affetto dalla sindrome di Tourette e Leonardo è ossessionato dall’igiene e dal timore del contatto fisico. I quattro ragazzi si incontratisi in una clinica, decidono di partire insieme alla volta di Ibiza. Il film si sviluppa come un road-movie divertente e delicato, il tema del disturbo mentale è tratto con la leggerezza della commedia ma senza sfociare nella superficialità, anzi riuscendo a mantenere un giusto e difficile equilibrio tra riso e dramma. 

La giornata di oggi, venerdì 13 dicembre, vedrà quali protagonisti i registi Rolando Ravello e Antonello Sarno. 

Dopo la proiezione alle 16.00 del film “Tutti contro tutti”, di cui è regista e attore, Rolando Ravello riceverà il premio “Saturno d’oro Miglior Opera prima. Leggerà inoltre il tema che si sarà aggiudicato il premio Saturno Scuole. 

Alle 19.00 poi, sarà la volta di Antonello Sarno, che introdurrà il suo documentario “Federico degli spiriti – l’ultimo Fellini”, presentato all’ultima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma.  La giornata si concluderà alle ore 21.00 con La proiezione del film “L’intrepido” di Gianni Amelio. 

La giornata di sabato 14 dicembre, l’ultima in cartello, si aprirà alle ore 9 con Saturno Scuola e la proiezione a circa 200 ragazzi del film “La Famiglia” di Ettore Scola. Il film sarà introdotto da una riflessione di Ernesto G. Laura. Alle ore 18, per l’appuntamento con RAI Cinema, ci sarà la proiezione del film documentario “Che strano chiamarsi Federico – Scola racconta Fellini”.  Alle 19.30 un’omaggio ad Armando Trovajoli, con il concerto del Saturno Film Festival Quartet. A ritirare il premio Saturno D’oro Mito, Maurizio Trovajoli, figlio del grande maestro. Per l’appuntamento con Saturno Incontri, alle ore 20.00 si terrà il dibattito lezione su Federico Fellini; è previsto l’intervento di alcuni attori del cast di “Che strano chiamarsi Federico” come Giacomo e Tommaso Lazotti. A chiusura del Festival alle ore 21.00 verrà assegnato il Premio Saturno D’Oro Leggenda a Ettore Scola.

 

 

Venerdì 13 dicembre

VENERDI’ 13 DICEMBRE 2013 | Teatro Artemisio Gianmaria Volonté (Velletri)

Saturno Scuola
09.00 Introduzione al film di Ernesto G. Laura.
Anche libero va bene di Kim Rossi Stuart (Italia, 2006, 108’).

Saturno retroSpettive
16.00 Tutti contro tutti di Rolando Ravello (Italia, 2013, 93’).

Saturno incontri
17.45 Rolando Ravello, attore e regista del film Tutti contro Tutti, leggerà il tema vincitore del Saturno Concorso per le scuole.
18.00 Premio Saturno d’Oro Miglior Opera Prima il premio va a Rolando Ravello per Tutti contro tutti.

Saturno Documentario
19.00 Federico degli spiriti – L’ultimo Fellini di Antonello Sarno (Italia 2013, 18’) presentato nell’ultima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma.

Saturno e rai cinema
21.00 L’Intrepido di Gianni Amelio (Italia, 2013, 104’).

 

SABATO 14 dicembre

14 DICEMBRE 2013  Teatro Artemisio Gianmaria Volonté (Velletri)

Saturno Scuola
09.00 Introduzione al film di Ernesto G. Laura
La Famiglia di Ettore Scola (Italia, 1987, 126’).

Saturno e Rai cinema
18.00 Introduzione al film di Ernesto G. Laura
Che strano chiamarsi Federico – Scola racconta Fellini di Ettore Scola (Italia, 2013, 90’).

Saturno Musica
19.30 Concerto del Saturno Film Festival Quartet
Omaggio ad Armando Trovajoli con musiche di Armando Trovajoli.
Durante il concerto
Durante il concerto verranno eseguite dagli attori Malvina Ruggiano e Ascanio Balbo
Letture tratte da “Il Commissario Pepe”, “Il dramma della gelosia” e “La Famiglia” di Ettore Scola

Saturno incontri
20.00 Ettore Scola, incontro lezione su Federico Fellini con uno dei più grandi Maestri del cinema italiano. Intervento di alcuni attori del cast di Che strano chiamarsi Federico come Giacomo e Tommaso Lazotti

Premiazione
21.00  Premio Saturno d’Oro Leggenda a Ettore Scola.