Quantcast
Il Prc di Albano: 'Si faccia chiarezza sullo stato della falda acquifera della discarica di Roncigliano' - Castelli Notizie
FOCUS

Il Prc di Albano: ‘Si faccia chiarezza sullo stato della falda acquifera della discarica di Roncigliano’

disc

discNuovo colpo di scena nella faccenda della discarica di Roncigliano, ad Albano. “Il sistema anti-inquinamento che monitora la discarica è inadeguato”. A sostenerlo è l’Agenzia regionale per l’ambiente (l’Arpa), appena stilata la relazione sui campionamenti delle acque relativo al settembre 2013. Tuttavia il settore dell’Arpa interessato è quello di cui è dirigente l’ing. Fabio Ermolli, indagato nella maxi inchiesta che ha portato all’arresto di Cerroni. E chissà quanto sia stato casuale che la lettera contenenti queste constatazioni si arrivata alla Asl RmH, alla Provincia di Roma e ai Comuni di Albano a Ardea il giorno dopo il maxi blitz.

Puntuale è arrivato il commento del Partito della Rifondazione Comunista, sezione di Albano, Pavona e Cecchina. “In attesa dei risultati  dell’indagine della caratterizzazione ambientale (idrogeologica, geochimica e chimica ambientale) dell’area circostante all’impianto di Roncigliano – fanno sapere da Rifondazione -, affidata dall’Amministrazione Comunale all’IRSA-CNR (Istituto di Ricerca Sulle Acque del Consiglio Nazionale delle Ricerche), in seguito alla delibera di Giunta Comunale (Atto N. 219 del 07.12.2012) che approvava la convenzione tra i due enti, riteniamo ancora più urgente la conclusione delle fasi di ricerca al fine di avere un quadro completo dei parametri ambientali dall’area esterna alla discarica. Infatti, relazionando sugli esisti dei monitoraggi delle acque sotterranee alla discarica, l’Arpa Lazio riferisce che nei piezometri sono installate ‘delle pompe dedicate che non consentono di applicare le condizioni ideali di un campionamento ambientale’. Ne consegue una domanda naturale: ‘i dati delle analisi dei pozzi spia interni alla discarica forniti dall’Arpa Lazio al Comune di Albano sono attendibili?’.

prc“In continuità con quanto richiesto dal Sindaco Nicola Marini agli enti preposti, ribadiamo l’importanza di ottenere, oltre ad un resoconto sulla caratterizzazione esterna, un immediato intervento degli organi preposti per far chiarezza sullo stato della falda acquifera interna alla discarica, così come il calcolo delle volumetrie del VII invaso, come più volte richiesto dal PRC di Albano, Cecchina e Pavona. Infine – concludono dal P.R.C. – in seguito alle vicende giudiziarie delle ultime settimane, riteniamo importante un incontro ufficiale tra i Sindaci dei Comuni che conferiscono i rifiuti nella discarica di Roncigliano con il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, per riportare al centro dell’attenzione e dell’agenda politica la tutela della cittadinanza,  la salvaguardia del territorio e il rispetto dei beni comuni”.   

Proprio il circolo ‘Gruppi’ di Rifondazione Comunista ha organizzato una conferenza stampa prevista per le 17.30 di venerdì 24 gennaio nella sala Giunta di Palazzo Savelli. Si parlerà della presenza del PRC all’interno dell’Amministrazione albanense ed è chiaro che anche la faccenda dei rifiuti avrà il suo peso.