Attualità

Etica, Smart City e Smart Comunity nel primo convegno del 2014 di ‘Velletri 2030’

i relatori
I relatori

I relatori

Il primo passo nell’evoluzione dell’etica è un senso di solidarietà con altri esseri umani. Albert Schweitzer

Giovedì 23 gennaio, presso l’Istituto Cesare Battisti di Velletri, è stato presentato il primo appuntamento del Ciclo di Seminari 2014, organizzato dall’ass.ne Culturale Velletri 2030: “ETICA,  SMART  CITY  E  SMART  COMMUNITY”, a cura di Griselda Gomez e Renato Ponzo.

Griselda Gomez ha introdotto il concetto di Etica (Ricerca di ciò che è bene per l’uomo, di ciò che è giusto fare o non fare. Modo di comportarsi in base a ciò che ciascuno ritiene sia la cosa più giusta), coniugandola alla Smart City. 

Ha poi ben argomentato Renato Ponzo, anche attraverso la visione di filmati e di slide che hanno reso la materia accessibile e interessante ai presenti. Affascinanti  i concetti di “SMART COMMUNITY”, cioè una Comunità consapevole che riesce a trasformare la vita e il lavoro nel proprio territorio in maniera significativa e di “INTERACTIVE CITY”, una città con possibilità maggiori di scambio di informazioni, di sistemi multisensoriali e di interconnessioni e di maggiore rintracciabilità.  

Renato Ponzo

Renato Ponzo

Non è mancato il pensiero alla possibilità di una maggiore perdita di privacy;  problematica già anticipata da George Orwell che nel suo libro “1984” con lo slogan “Il grande Fratello vi guarda”, ci metteva in guardia dai pericoli dei sistemi di sorveglianza.

Come procedere? Renato Ponzo ha invitato tutti alla riflessione sulla nostra società Usa e Getta, con impatti ambientali sconcertanti (video Trashed con Jeremy Irons) e sui concetti come Smart Inclusion, Semplicità, Cooperazione…Trasporti Leggeri, Open Data e Made in Italy… ; concetti rinforzati anche da Carlo Ratti nell’intervista presentata, il quale ribadisce il valore delle tecnologie che entrano negli spazi pubblici a servizio dei cittadini, una città che deve però essere “senseable city” dove la centralità della persona è lo scopo di ogni attività. Conclude Griselda Gomez invitando a riflettere sui  principi e valori che sono parte del bagaglio culturale e della tradizione delle nostre società, si pensi a parole quali:  responsabilità, Bene Comune, cooperazione, partecipazione, sostenibilità, accessibilità. 

Acqua, aria, ambiente, beni culturali, infrastrutture, spazi urbani e verde, sono beni “comuni”, da salvaguardare, né privati (di singoli) né pubblici (dello Stato), ma di tutti, di cui tutti perciò dovremmo prenderci cura.

Conclude  con un grande applauso  l’ultima  slide contenente  la frase“ Una città non si può amministrare e basta. Se non ha un compito, la città muore”, i relatori salutano con “Buon Futuro”.

velletri2030Si ricorda che giovedì 30 gennaio avrà luogo il secondo Seminario del Ciclo di Seminari 2014. Titolo del Seminario è “Formazione”, coordinato da Eugenio Dibennardo. Il Seminario è particolarmente importante in quanto affronta il tema della formazione in un mondo in continua evoluzione sotto la spinta dell’innovazione tecnologica, la quale impone una formazione continua ma anche nuovi metodi e strumenti di insegnamento. Il Seminario avrà luogo presso Istituto Tecnico Cesare Battisti, in via dei Lauri 1, con inizio alle ore 16. 

Anna Morsa