Quantcast
Aprono le Ville Pontificie: migliaia di turisti attesi a Castel Gandolfo. 'Ossigeno' per i commercianti - Castelli Notizie
Attualità

Aprono le Ville Pontificie: migliaia di turisti attesi a Castel Gandolfo. ‘Ossigeno’ per i commercianti

monachesi

monachesiSvolta in arrivo presso le Ville Pontificie di Castel Gandolfo, che dal mese di marzo apriranno finalmente al pubblico. Le Ville, erette in un’area di circa 55 ettari, sono state concesse alla Santa Sede con i Patti Lateranensi del 1929, costituendo la residenza suburbana frequentata dai Papi fin dall’epoca di papa Urbano VIII (1623-1644). 

L’attuale Palazzo Pontificio è il frutto del restauro e dell’ampliamento dell’antico castello medioevale dei Gandolfi e poi del palazzo baronale dei Savelli. Ad oggi l’unica memoria di queste fasi è un brandello di affresco conservato negli appartamenti privati del papa.

In arrivo diversi pullman di turisti, coi tour orchestrati dall’Opera Romana Pellegrinaggi.

villeProprio mercoledì se n’è parlato in un incontro che ha visto presenti il direttore delle Ville, Osvaldo Gianoli, e i sindaci di Castel Gandolfo, Milvia Monachesi,  e Albano, Nicola Marini, oltre ad altri amministratori di Comuni limitrofi. L’incontro è coinciso con l’anniversario del Bombardamento di Propaganda Fide, che ha visto calamitare su Albano diversi esponenti politici del territorio. Quello che il Comune di Castel Gandolfo auspica, specie per il commercio locale, è la possibilità che i pullman in arrivo vengano fatti fermare in un punto che consenta poi ai turisti di poter percorrere il borgo storico, dando così ‘ossigeno’ ai commercianti, già provati dal mancato arrivo di Papa Francesco  per i soggiorni estivi. 

commenta