Quantcast
Grottaferrata - Percorsi per un nuovo 'welfare comunitario' presso Agricoltura Capodarco - Castelli Notizie
Attualità

Grottaferrata – Percorsi per un nuovo ‘welfare comunitario’ presso Agricoltura Capodarco

capodarco

A partire dalle ore 9,30 di mercoledì 15 aprile, presso Agricoltura Capodarco, in via del Grottino (Grottaferrata), si svolgerà il convegno “Capodarco: nuova progettazione e innovazione sociale. Percorsi possibili per un nuovo welfare comunitario”.
Tanti i contributi che si alterneranno durante la mattinata con un focus sulla 328/ 2000 di cui l’on Livia Turco, ispiratrice della legge, approfondirà sia le aspettative tradite della legge, ma anche le potenzialità di sviluppo ed applicazione.
“Siamo alla ricerca di una svolta politica – sottolinea il Fondatore di Capodarco Don Franco Monterubbianesi – che cambi la situazione dei più deboli, sempre più messi al margine”.

Il Fondatore continua sottolineando che “ dobbiamo superare l’assistenzialismo, per un nuovo welfare comunitario che sappia rispondere anche ai bisogni del Dopo di Noi e del Durante noi”
Da sempre Capodarco ha cercato vie alternative all’assistenzialismo, promuovendo il riscatto, l’autonomia e l’integrazione socio-lavorativa dei disabili, aprendosi poi ai bisogni emergenti nella società come il rapporto con il sud del mondo e l’inserimento lavorativo delle categorie vulnerabili che in Agricoltura Sociale trovano uno spazio di inclusione.
Promotrice nella sua storia di leggi fondamentali in materia di integrazione sociale dei disabili, oggi Capodarco, a distanza di quasi 50 anni dalla sua fondazione vuole riattualizzare il suo messaggio, che alla luce della crisi che stiamo attraversando, non solo ne rappresenta una delle potenziali risposte, ma abbraccia anche i nuovi e tanti emarginati, in particolare i giovani.
A discuterne oltre alle tante storie ed esperienze di Capodarco, saranno l’Assessore alle Politiche sociali della Regione Lazio on. Rita Visini, l’Assessore all’Agricoltura della Regione Lazione on. Sonia Ricci, il deputato on. Massimo Fiorio, la consigliera della Regione Lazio on. Marta Bonafoni e il direttore della Fondazione Roma Solidale Maurizio Saggion. 

capodarco