Quantcast
I pellegrini della Via Francigena del Sud hanno fatto tappa a Velletri - Castelli Notizie
Attualità

I pellegrini della Via Francigena del Sud hanno fatto tappa a Velletri

inerpicati

Domenica 4 maggio sono arrivati a Velletri i pellegrini che hanno percorso un tratto della via Francigena del sud, da Benevento a piedi, provenienti dagli Stati Uniti, dalla Norvegia e altrove, capitanati dall’instancabile ingegnere Alberto Alberti, del gruppo dei dodici. Per loro avere come meta Piazza San Pietro, centro della Cristianità sarà una degna conclusione di un episodio della loro vita. Ad accoglierli con una singolare merenda, accompagnati da Ruggero Bottiglia, presso il monumento Porta Napoletana vi era il vicesindaco Marcello Pontecorvi, assessore allo sport e turismo, Anna Morsa, presidente della Pro Loco Velitrae, la segretaria dell’associazione Maria Grazia Berti e Mauro Leoni presidente della Confesercenti di Velletri, nonché coordinatore del gruppo Camminiamo per Velletri.

Elisabetta Prandelli, con il compito di traduttrice ha egregiamente e simpaticamente agevolato la comunicazione nel gruppo. L’assessore Pontecorvi ha presentato la storia della città e la ricorrenza della giornata, tanto cara per i cittadini di Velletri: la festa della Madonna delle grazie. Egli salutando i presenti ha ribadito l’importanza del turismo religioso al quale è necessario prestare la massima attenzione, ma invita anche tutti a ritornare con maggiore tempo per godere le bellezze della nostra città. L’avvocato Renato Mammucari, storico, scrittore, noto per la sua passione per i pittori dell’800 romano, collezionista di opere antiche, per l’occasione ha portato in visione antiche stampe sul tema del pellegrinaggio, di singolare bellezza, accompagnandole da simpatici aneddoti sul tema del viaggio. Prima di andar via Alberto Alberti e i pellegrini hanno intonato Pange lingua, una canzone risalente alla tradizione medievale, di San Tommaso D’Aquino ispirato come dice la tradizione dagli angeli: Pange língua gloriósi Córporis mystérium, Sanguinísque pretiósi, Quem in mundi prétium fructus ventris generósi Rex effúdit géntium. Nobis datus, nobis natus ex intácta Vírgine, et in mundo conversátus, sparso verbi sémine, sui moras incolátus miro cláusit órdine…..

Al termine il gruppo ha visitato il Santuario della Madonna delle Grazie, il museo diocesano e il centro storico. Nella serata sono stati poi accolti presso il seminario di don Orione.

Diversi i veliterni, come quelli del gruppo de ‘La Spinosa per l’Ambiente’ che hanno partecipato alla tappa Cori – Velletri, trainati dal presidente Corrado Bisini, che non ha mancato di rimarcare la ‘devastazione ambientale che verrebbe causata dal protrarsi del progetto della Bretella Cisterna-Valmontone’. 

An.Mo.

CLICCA SU CIASCUNA FOTO PER INGRANDIRLA

in cammino
inerpicati
lago
mammucari
monti
pellegrini 2 (2)
pellegrini
le donne di giulianello
foto di gruppo
Più informazioni