Quantcast
Expo 2015 - Il 'colpo' di Righini (Fdi-An): si riaprono spiragli per il DOC Velletri - Castelli Notizie
FOCUS

Expo 2015 – Il ‘colpo’ di Righini (Fdi-An): si riaprono spiragli per il DOC Velletri

righini velidance

Giancarlo Righini in consiglio Regionale

di Federica Tetti

L’aveva promesso, anche il giorno prima, sul palco del Velidance (guarda il VIDEO), e l’ha fatto. Non era andato affatto giù a Giancarlo Righini, capogruppo  Fratelli d’Italia-An, lo ‘schiaffo’ che la Regione aveva riservato alla città di Velletri, escludendola clamorosamente dal paniere delle eccellenze laziali a EXPO 2015.

Una decisione clamorosa alla quale l’Amministrazione comunale non aveva  sorprendentemente reagito con la veemenza che ci si sarebbe aspettati, limitandosi ad un “non facciamo marketing” che più di qualche perplessità l’ha sollevata, salvo magari scoprire che Servadio e compagni magari i pugni li hanno battuti nelle segrete stanze. Fatto sta che nel convegno dell’Aspal al Velidance, Righini non le aveva mandate a dire all’assessore cittadino, Orlando Pocci, criticando aspramente il silenzio dei vertici comunali.

In seno al consiglio regionale dopo la ‘zampata’ di Righini è arrivata la replica dell’assessore all’agricoltura Sonia Ricci, che ha svelato che il paniere dei prodotti che rappresenteranno la Regione Lazio ad Expo 2015 sarà integrato. 

“Ho appreso – ha esordito Righini – che la Regione si era attivata per individuare le 100 eccellenze regionali da portare all’Expo 2015. Inaspettatamente abbiamo però appreso che alcuni marchi storici, come il vino Doc di Velletri, sono rimasti inaspettatamente fuori” . 

Dalle 100 eccellenze, individuate dall’azienda Romana Mercati in collaborazione con l’Arsial, oltre al DOC Velletri riconosciuto come marchio di origine controllata dal 1972, prodotto nel territorio di Velletri e Lariano in provincia di Roma e in parte anche nel territorio di Cisterna in provincia di Latina, erano rimasti esclusi anche il Cesanese di Affile, il DOC di Genazzano, il DOC Colonna e il Moscato di Terracina, così come ricordato proprio da Giancarlo Righini, che si è chiesto quale fosse stata l’oggettività con la quale ci si è mossi per stilare la lista.

A sollevare per primo il vespaio, almeno in ambito locale, era stato il consigliere nazionale dei Verdi, Massimo Andolfi, (LEGGI QUI), ma ora, grazie probabilmente alla sollevazione regionale per Velletri e altri paesi potrebbe riaprirsi il casello per la fiera mondiale dell’alimentazione. L’Assessore Ricci ha sostanzialmente affermato che il numero dei prodotti da presentare all’Expo di Milano può essere tranquillamente aumentato e che c’è tempo fino al 31 marzo per iscriversi sul sito lazioexpo2015.it per dare la giusta visibilità ad un prodotto di eccellenza, dimenticato dalla lista.

sonia_ricci_agricoltura_regione_lazio

L’assessore all’agricoltura Sonia Ricci

“Non c’è un atto che stabilisca un numero di prodotti definitivo – ha svela l’assessore Ricci -. Il paniere di prodotti, è stato realizzato attraverso una consultazione, coordinata dall’azienda Romana Mercati che ha organizzato una serie di incontri pubblici ai quali hanno partecipato capi di commercio, Comuni, Province, consorzi e associazioni di categoria. I criteri di inclusione  hanno tenuto conto soprattutto dell’attrazione che un prodotto esercita sui consumatori nazionali e internazionali. L’Arsial ha fatto una “call” che si chiuderà il 31 marzo dove in qualche modo chiede a tutti i produttori delle eccellenze del Lazio di iscriversi al sito dedicato alla manifestazione; accettiamo, quindi – ha concluso – suggerimenti per diffondere il più possibile la notizia e far arrivare l’informazione anche alle potenziali piccole e medie aziende non inserite in particolari circuiti enogastronomici, che vogliano valorizzare la propria produzione e portarla ad una platea mondiale”.

Soddisfazione è stata palesata dal consigliere del partito meloniano, soprattutto in virtù di una ferita, inferta alla sua città, che potrà così essere risanata, in attesa di capire con quale etichetta potrà essere presentato il vino veliterno, ormai orfano della storica Co.Pro.Vi..

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI SULL’EXPO 2015

 CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

 DELL’INTERVENTO DI RIGHINI AL VELIDANCE righini velidance

commenta