Quantcast
Nemi - L'isola ecologica sorgerà accanto al cimitero (che verrà ampliato). Cinzia Cocchi dice 'no' - Castelli Notizie
Attualità

Nemi – L’isola ecologica sorgerà accanto al cimitero (che verrà ampliato). Cinzia Cocchi dice ‘no’

consiglio comunale nemi

consiglio comunale nemidi Michela Emili

L’isola ecologica di Nemi sorgerà a ridosso del cimitero comunale, secondo i piani dell’Amministrazione Bertucci, che oggi in Consiglio comunale ha approvato la variante urbanistica, come primo atto propedeutico all’iter necessario per ottenere  tutte le autorizzazioni del caso.

Il Comune di Nemi, acquistando da un privato un’area di 4600 metri quadrati, tenta di superare l’empasse di una raccolta differenziata porta a porta che, in assenza di un centro di conferimento dei rifiuti, non è mai potuta decollare su tutto il territorio, rimanendo confinata dal 2009 ai quartieri di Vigna Grande, Ville di Nemi e qualche altra abitazione verso il confine con Genzano. 

L’isola ecologica insisterà su 2 mila metri quadrati, e per il suo allestimento è già in corso una richiesta di finanziamento a quella che un tempo era la Provincia di Roma, oggi Città metropolitana di Roma Capitale, per imprimere, come da programma, la svolta verde nella gestione dei rifiuti anche nel paese delle fragole.

La delibera ha trovato l’astensione della consigliera del Pd Stefania Osmari e il contestatissimo voto contrario dell’ex sindaco Cinzia Cocchi.  “L’area individuata presenta a mio avviso numerose criticità – riferisce Cocchi – cui non ho trovato risposte convincenti da parte dell’Amministrazione, primo fra tutti il ristretto accesso che dovrà necessariamente essere ampliato per permettere il passaggio dei mezzi, e noi siamo in un territorio plurivincolato. Io spero che i cittadini possano a breve avere questo importante servizio ma ad oggi nutro molte perplessità sulla scelta del sito”.

Critico il consigliere di maggioranza Libanori: “Il voto contrario della consigliera Cinzia Cocchi è sconcertante, perché tradisce la fiducia dei cittadini, solo per logiche politiche. La campagna elettorale è finita da tempo e sarebbe opportuno lavorare tutti insieme per il bene di Nemi”.

Ancora secondo i piani dell’Amministrazione, il resto dell’area acquistata permetterà l’ampliamento dell’adiacente cimitero.