Quantcast
L'Oncologia va a Marino e Frascati si ribella. Decine di pazienti invadono l'aula consiliare - Castelli Notizie
Attualità

L’Oncologia va a Marino e Frascati si ribella. Decine di pazienti invadono l’aula consiliare

ospedale-frascati

 ospedale frascatidi Michela Emili

E’ partita nella cittadina frascatana la strenua difesa del reparto di Oncologia dell’ospedale “San Sebastiano”, destinato, secondo l’atto aziendale del direttore generale dell’Asl Rm H Fabrizio D’Alba, ad essere spostato presso il  “San Giuseppe” di Marino.

Strano destino, quello dei due nosocomi, che erano già entrati in “competizione”  qualche anno fa, quando oggetto della contesa era il Pronto Soccorso, ma in quell’occasione  fu Frascati, grazie alla sentenza del Consiglio di Stato, ad avere la meglio.

Ora, a serrare i ranghi contro lo spostamento del reparto sono stati circa una sessantina di pazienti, che ieri hanno fatto irruzione in Consiglio comunale, mentre era in discussione la mozione, presentata dai consiglieri della Lista Mastrosanti, sulla difesa dell’Oncologia. Mozione poi bocciata, in un’animata assise protrattasi dal pomeriggio di ieri fino alle prime ore dell’alba seguente.

Tutti i gruppi consiliari di minoranza hanno contestato al primo cittadino Alessandro Spalletta l’errore di aver votato positivamente l’atto aziendale di riorganizzazione dell’Asl Rm H nella conferenza dei sindaci svoltasi a Velletri lo scorso febbraio.

Nel piano di riassetto aziendale l’ospedale di Marino è destinato ad ospitare il polo oncologico e il presidio diurno. La scelta, secondo quanto dichiarato da D’Alba negli incontri con i primi cittadini del territorio, prende le mosse dalla disponibilità di spazi e dalla presenza nella struttura di servizi complementari quali l’anatomia patologica e la medicina nucleare, oltre a sale operatorie moderne e adeguate ad ospitare il day surgery polidisciplinare.

Secondo le opposizioni frascatane lo spostamento provocherebbe, invece, la dismissione di un reparto con oltre 3mila accessi l’anno, con un bacino di utenza molto ampio, rendendo necessario l’allestimento di una struttura apposita nel nosocomio marinese, con conseguente spreco di denaro pubblico. 

Stamattina, tutti le minoranze consiliari unite: FI, M5S, PROGETTO FRASCATI, LISTA MASTROSANTI hanno protocollato una mozione per richiedere al Sindaco di fare ricorso al Tar contro lo spostamento del reparto di Oncologia da Frascati a Marino, e già si preannunciano rilevanti azioni cittadine.