Quantcast
Castel Gandolfo - Moianetti smorza i toni e ringrazia il Sindaco. 'Resto in maggioranza' - Castelli Notizie
POLITICA

Castel Gandolfo – Moianetti smorza i toni e ringrazia il Sindaco. ‘Resto in maggioranza’

castelgandolfo_moianetti

Il consigliere di Castel Gandolfo Giacomo Moianetti, dopo la revoca delle deleghe da parte del primo cittadino e un Consiglio comunale piuttosto spinoso, rientra nei binari confermando il suo impegno politico a sostegno della nuova Giunta, cui augura buon lavoro.

“Il 25 marzo scorso ho purtroppo ricevuto da parte del Sindaco la revoca dell’incarico di Assessore e di Vice Sindaco. Speravo di poterne comprendere appieno le motivazioni in modo esaustivo nel Consiglio Comunale del 31 marzo scorso ma così non è stato e le scarne informazioni che ho le ho potute apprendere solo dagli organi di stampa. Non intendo, peraltro, sindacare le scelte del Primo Cittadino in merito alla revoca delle mie deleghe in quanto non è importante la mia persona e il mio destino quanto invece il destino comune di Castegandolfo e dei suoi cittadini.

Desidero, invece, ringraziare il Sindaco per avermi dato finora fiducia e tutta la squadra di governo e di maggioranza con la quale ho lavorato in questi anni per avermi sempre supportato nel lavoro svolto. Un lavoro che spero possa essere visto come proficuo e disinteressato per la nostra comunità.

Sono a posto con la coscienza, convinto di aver dato il massimo e di essere stato guidato nell’azione amministrativa da due soli obiettivi: il raggiungimento del bene Comune ed il soddisfacimento dei bisogni della collettività.

Insieme al Sindaco, alla Giunta e a tutta la maggioranza credo che in questi anni abbiamo raggiunto nei settori ai quali sono stato delegato molti risultati positivi che è bene qui sinteticamente ricordare. L’aver portato la Tasi ad un’aliquota del 2,2 tra le più basse della provincia, la vecchia Imu fissata ad un’aliquota del 4,00 quando tutti i comuni ce l’avevano più alta, l’esenzione nel 2013 della rata di dicembre per i comodati d’uso gratuiti ai figli, l’addizionale irpef con 5 scaglioni crescenti da 0,6 a 0,8, la lotta all’evasione e all’elusione attraverso l’attività di accertamento dei tributi a partire dalla vecchia Tarsu che dovrebbe far scaturire a breve un maggior gettito del 10% che tradotto potrebbe significare riduzione delle tariffe dello stesso valore; l’apertura di cantieri per circa 5.000.000,00 di € di valore, più altre opere già fatte ed altre da fare come la sistemazione della mensa della scuola elementare di Pavona Laghetto, gli interventi per il risparmio energetico, la sistemazione di largo Leonardo da Vinci  e infine per lo Sport pur con gli scarsi fondi a disposizione l’impegno è stato anch’esso massimo e lo testimoniano per esempio le manifestazioni in programma per il 2015 come le gare nazionali di Nuoto di Fondo dal 7 al 14 giugno nel nostro magnifico lago e, sempre al lago, la Vip Competition con giochi sulla sabbia per il 6 e 7 giugno.

Sono da sempre profondamente convinto che si può fare politica anche senza ricoprire cariche istituzionali, e non avendo particolari attaccamenti alle poltrone, continuerò ad adempiere il mandato elettorale affidatomi dai cittadini anche senza deleghe. Lo farò cercando di continuare ad offrire con lealtà e rispetto il mio contributo alla coalizione Arcobaleno, a sostegno dell’attuale maggioranza e del Sindaco, impegnandomi politicamente nel Partito Democratico in un percorso che incarni il Progetto di Renzi oltre gli steccati e le divisioni storiche. Lo farò nel mio ruolo di consigliere comunale e di cittadino con un rinnovato impegno di proposta, di controllo e vigilanza se possibile ancor più pregnante e minuzioso cercando di mettere le competenze acquisite in questi anni a disposizione di tutti. Quello che non farò mai è trasformarmi di colpo in un signor-Sì nè mandare il cervello all’ammasso perchè lo ha deciso qualcun altro. Io assolverò il mandato degli elettori in diretto contatto con loro fuori da logiche di asservimento a questo o a quell’altro, avendo in testa solo una stella cometa: l’interesse pubblico.

Voglio ringraziare tutti i cittadini che mi hanno voluto testimoniare la loro vicinanza, la loro gratitudine ed il loro affetto in particolar modo a chi era presente in aula consiliare martedi scorso, standomi a fianco in un momento così delicato della mia vita politica.

Ed infine in una logica dell’alternanza, invio i miei più sinceri auguri di un proficuo lavoro alla nuova Giunta varata ieri dal Sindaco che ringrazio ancora per l’opportunità che mi ha concesso di poter ricoprire per circa 3 anni un importante incarico istituzionale”.