Attualità

Castel Gandolfo – Finalmente arriva il via libera per il porta a porta. Si parte dopo l’estate

inaugurazione isola ecologica castel gandolfo

inaugurazione isola ecologica castel gandolfodi Michela Emili

Buone notizie per Castel Gandolfo, finalmente giunge positivamente al capolinea l’annosa questione della gara per l’affidamento della raccolta differenziata porta a porta, rimasta bloccata dal 2012 a causa dei numerosi ricorsi presentati dalle prime tre società in graduatoria. I fatti si sono succeduti nelle aule giudiziarie senza che l’Amministrazione potesse dare il via a uno dei primi progetti su cui si era attivata, per portare finalmente anche a Castel Gandolfo quella “rivoluzione verde” in grado di gestire correttamente i rifiuti, abbassando i costi del servizio, e di donare maggior decoro alla città facendo sparire quei cassonetti su strada ad oggi presi d’assalto anche dagli ‘zozzoni’  dei Comuni limitrofi.

Impugnata la prima aggiudicazione, l’Amministrazione è stata costretta a ripiegare sulla seconda in graduatoria, la Servizi Industriali, ma qui è poi intervenuto il ricorso della terza, la Tekneco, accolto poi dal Consiglio di Stato. Ma anche quest’aggiudicazione era rimasta sospesa per via del ricorso della prima in graduatoria, ora respinto dal Tar. “In conclusione – recita il dispositivo -, stante la legittimità dell’operato della PA, la completezza dell’istruttoria svolta e l’adeguatezza della motivazione del provvedimento impugnato, il ricorso e i motivi aggiunti devono essere respinti anche, evidentemente, con riferimento alla (peraltro generica) richiesta risarcitoria”, che di fatto conferma il buon operato dell’Amministrazione, anche di fronte ad una situazione che ha penalizzato la comunità per circa tre anni.

Dunque il porta a porta si farà, con la società Tekneco.

“Senza voler fare sterili polemiche – afferma l’assessore Massimo Zega – posso aggiungere soltanto che, come confermato dalla sentenza, l’Amministrazione con gli Uffici si è sempre mossa ed ha sempre preso decisioni soltanto ed esclusivamente nell’interesse dei Cittadini, senza esporre l’Ente che rappresenta; tutto con la massima trasparenza, onesta, diligenza e a volte anche buon senso, sopportando attacchi di ogni genere. Ora ci attende un duro lavoro ed è quello di far partire il ‘porta a porta’. Contiamo di iniziare con l’informazione alla cittadinanza, già subito dopo l’estate, a settembre, per andare a pieno regime entro i 4 mesi successivi. Con l’occasione, voglio ringraziare pubblicamente i cittadini per la pazienza che hanno avuto per la carenza del servizio e l’ avvocato incaricato G. Blesi nonché gli uffici comunali preposti per il lavoro svolto”.

Nei mesi scorsi l’Amministrazione, in attesa che la situazione si sbloccasse, ha attivato l’isola ecologica di via Mater Dei, che ha avuto una buona risposta da parte dei cittadini, ma che in futuro, in vista dell’avvio del porta a porta, acquisterà un ruolo maggiormente strategico.