Quantcast
Genzano - Gabbarini non si dice deluso: 'Non consentiremo che si metta a rischio la tenuta sociale ed economica della città' - Castelli Notizie
POLITICA

Genzano – Gabbarini non si dice deluso: ‘Non consentiremo che si metta a rischio la tenuta sociale ed economica della città’

Gabbarini al voto

 

Gabbarini al voto

Flavio Gabbarini al momento di imbucare la scheda delle Comunali 2016

Dovrà aspettare ancora 14 giorni, Flavio Gabbarini, per avere una nuova ed ultima chance di conquistarsi il diritto a trascorrere un altro quinquennio nell’ufficio più ambito del palazzo comunale di via Italo Belardi (clicca per qui conosce l’esito delle Comunali genzanesi). Deluso chi pensava che la riconferma sarebbe arrivata già dal primo turno, tanto più considerando che l’obiettivo è stato mancato abbastanza nettamente. Ma non si è affatto perso d’animo il Primo cittadino uscente, sebbene il silenzio che ha accompagnato per diverse ore gran parte della sua coalizione, i cui esponenti hanno preferito prendere tempo prima di commentare ufficialmente l’esito della tornata elettorale del 5 giugno, è apparso eloquente su una delusione comunque mitigata dalla consapevolezza di avere diverse chance per farcela tra due settimane. “Ripartiamo da un risultato positivo, avendo ottenuto il doppio dei voti del nostro avversario” ha allora dichiarato in serata Flavio Gabbarini, sostenuto da una larga coalizione di centrosinistra composta da cinque liste che, insieme, hanno totalizzato 5.285 voti, ovvero il 44,65% e non il 42,68% comunicato nella nota stampa diffusa dal suo entourage elettorale, che è invece la percentuale ottenuta come candidato sindaco, a conferma di un decremento di 2 punti percentuali che in molti hanno ascritto alla faida interna al Pd, che avrebbe visto alcuni piddini caldeggiare il voto per il partito, propendendo però per un altro candidato sindaco. “Ringraziamo tutti gli elettori, uomini e donne, che hanno partecipato alle votazioni di domenica 5 giugno” ha quindi aggiunto Gabbarini, sempre fiducioso di farcela, pur se con un umore lontano dall’euforia che accompagnò l’enorme successo delle Primarie, quando prese più voti di tutti i suoi sfidanti messi insieme. “E’ stata una campagna difficile – ha ammesso il Sindaco del dopo Ercolani -, vista la dispersione dei voti, i tanti candidati a sindaco e le altrettante liste”.

Schermata 2016-06-06 alle 20.18.52Gabbarini ha riacquistato orgoglio e vigore al momento di guardare ai prossimi giorni e alla sfida che lo attende: “Ora c’è la possibilità di chiudere definitivamente la partita contro il populismo e la demagogia che finora hanno soltanto screditato la nostra città senza avanzare alcuna proposta concreta e fattibile. Il mio quindi, vuole essere un appello a tutti gli elettori che nel primo turno hanno scelto altre forze politiche di sinistra e civiche, animate da passione e impegno sul territorio. Gli elettori ci chiedono, ora, un ulteriore sforzo di partecipazione e condivisione dell’azione amministrativa che fanno parte della storia della nostra comunità: insieme possiamo continuare in questo percorso attraverso i valori di solidarietà e di impegno politico e civile che da sempre ci contraddistinguono. Non permetteremo che chi non rappresenta questi valori e non ha la capacità di proiettarli in un progetto di sviluppo – ha concluso attaccando frontalmente i 5 Stelle – possa mettere a rischio la tenuta sociale ed economica della città”.

Genzano – Elena Fattori esulta: ‘Ringrazio i genzanesi. Il 19 potranno cambiare definitivamente’