Attualità

Lariano – Per il Museo Civico ancora non si vede luce. I reperti archeologici restano al buio

polifunzionale lariano 1

polifunzionale lariano 1Rimane ancora avvolto nell’immobilismo il Museo Civico di Lariano, che secondo i progetti dovrebbe diventare un  polo espositivo di natura archeologica e antropologica di notevole interesse. La struttura, situata nei locali dell’ex cinema di via Roma, oggi Polifunzionale, e per cui in passato fu stanziato un finanziamento regionale di 800 mila euro, ancora non è agibile e all’interno i reperti, che dovrebbero trovare posto in adeguate teche, sono accatastati da anni in cassette di plastica.

A portare all’attenzione cittadina la vicenda è stato il consigliere Marco Petrilli, che ha richiesto in Consiglio comunale informazioni all’Amministrazione Caliciotti sull’andamento dei lavori e l’eventuale prossima apertura del museo. “La mancata apertura del Museo – ha detto Petrilli – reca danno all’offerta culturale del nostro paese e una perdita di indotto turistico e commerciale per le attività locali in un periodo di già particolari difficoltà”.

La questione non sembra di immediata risoluzione perché nell’immobile manca ancora l’impianto di riscaldamento e le dovute certificazioni, pur se addirittura sono state già acquistate le scaffalature. “Noi abbiamo trovato il Polifunzionale devastato – ha spiegato il primo cittadino Maurizio Caliciotti –. Non appena ci siamo insediati abbiamo effettuato un sopralluogo con i Carabinieri ed abbiamo potuto constatare che le pareti del lato sud e del lato ovest stavano crollando, e all’interno c’erano svariati problemi che precludevano l’agibilità dell’edificio. Ci siamo attivati rimettendo in sicurezza la struttura impiegando circa 70 mila euro del bilancio comunale ma prima di aprire il museo dobbiamo fare in modo che sia tutto in regola, videosorveglianza compresa”.

Capitolo reperti. “Dobbiamo agire con prudenza – ha detto la consigliera Maria Grazia Gabrielli, che sta seguendo la vicenda del Museo -. Gli oggetti, rinvenuti da appassionati e cittadini, che li hanno poi consegnati al Comune nel corso degli anni, ci raccontano di un passato antichissimo che merita di essere raccontato e reso fruibile ai cittadini. Fino ad oggi il materiale è stato catalogato dai volontari del Gruppo archeologico locale, ma serve maggiore professionalità e per questo ci siamo attivati chiedendo ausilio ad esperti del settore”. Il consigliere Petrilli ha auspicato in merito che i volontari del gruppo archeologico larianese continuino ad essere coinvolti nel progetto del Museo Civico, verso il quale hanno sempre mostrato massima disponibilità e passione.

M.E.

Più informazioni