FOCUS

Lanuvio – La battaglia del Comune contro l’abusivismo: ‘La prevenzione sarà la cura migliore’

abusivo

Novità sostanziali, a Lanuvio, sul fronte dell’abusivismo edilizio. Il Sindaco del Comune lanuvino, il dott. Luigi Galieti, insieme all’Assessore all’urbanistica, Andrea Volpi, hanno avviato un percorso contro l’abusivismo improntato sul concetto che “la prevenzione possa essere non solo la sua cura migliore ma anche quella più sostenibile per il territorio e per i suoi abitanti”. L’obiettivo che si pone l’amministrazione comunale lanuvina è quello di “disincentivare, prevenire e arrestare sul nascere l’esecuzione di nuovi interventi abusivi, in maniera da evitare di dover procedere a repressioni e demolizioni”. A tal fine hanno messo in campo azioni orientate ad una maggiore vigilanza del territorio ed a rendere disponibile un sistema di controllo e sanzioni che funzioni soprattutto come deterrente. “E’ intenzione dell’amministrazione, di pari passo, dare la più ampia informazione affinché soprattutto tramite la divulgazione di questa notizia, i cittadini siano resi partecipi delle problematiche e dei rischi a cui vanno incontro al momento di realizzare delle opere abusive”.
A tal proposito, a fine ottobre e ad inizio novembre il Comune di Lanuvio ha approvato due importanti atti, volti ad organizzare una azione più energica, sistematica e puntuale.
La Giunta comunale ha istituito il Nucleo di vigilanza dell’abusivismo edilizio. Il Nucleo, coordinato dalla Responsabile del Settore I – Tecnico, arch. Micol Ayuso, è composto da personale dello stesso Settore I – Tecnico e dal Comando della Polizia Locale. L’azione congiunta di entrambi questi Settori amministrativi risulta fondamentale per il raggiungimento dei suoi scopi e degli adempimenti previsti dalle norme. Del nucleo fanno parte il Responsabile del Servizio Edilizia Privata e del Servizio Patrimonio, il Responsabile della Polizia Locale, comandante Gabriele Di Bella, e diverse unità di personale del Comando. Il Nucleo, attraverso un programma di controlli e sopralluoghi sul territorio, intende prevenire ed accertare eventuali fenomeni di abusivismo edilizio ed urbanistico.
Il Sindaco Galieti e l’Assessore Volpi hanno inoltre portato in Consiglio comunale una proposta di deliberazione contenente i criteri per la determinazione delle sanzioni previste dalla L.R. 15/2008 “Vigilanza sull’attività urbanistico-edilizia”. Il Consiglio ha dato il via libera a tali criteri, per cui in futuro sarà possibile applicare sanzioni più certe, in funzione delle entità e della gravità dell’abuso. Le sanzioni saranno calcolate ogni volta, caso per caso, in relazione alla dimensione dell’abuso, o dell’immobile dove esso è stato eretto. Si passerà, in altre parole, da un sistema sanzionatorio minimo, ad un sistema sanzionatorio più accurato che arriverà fino ai massimi previsti dalla legge, parametrati equamente in riferimento alla tipologia dell’abuso.
Il Comune di Lanuvio, sta promuovendo con vigore la sinergia e lo scambio di informazione fra i suoi diversi uffici e Settori, al fine di mettere a sistema le singole competenze e valorizzando il complesso dell’attività amministrativa; al contempo ha lavorato minuziosamente nella definizione di un quadro sanzionatorio capace di funzionare più come deterrente verso l’illegalità che come strumento repressivo.
L’azione dell’amministrazione comunale a contrasto degli abusi edilizi, non si ferma quindi alla collaborazione con la Procura di Velletri o all’espletamento delle competenze strettamente previste dalla Legge, suo obiettivo fondamentale è infatti porre in primo piano la tutela del territorio e dei suoi abitanti, promuovendo sul territorio una cultura di legalità, di tutela del paesaggio e di contrasto al fenomeno dell’abusivismo.