Quantcast
Agricoltura - (VIDEO) Velletri, l'Aspal ci crede e lancia il marchio 'Terre e Sapori del Lazio'. Tante le iniziative in favore degli agricoltori - Castelli Notizie
Attualità

Agricoltura – (VIDEO) Velletri, l’Aspal ci crede e lancia il marchio ‘Terre e Sapori del Lazio’. Tante le iniziative in favore degli agricoltori

Giammatteo Aspal

“E’ tempo di bilanci per l’associazione produttori agricoli del Lazio”. Cosi ha esordito nel suo intervento Stefano Giammatteo, presidente dell’Aspal Lazio, che ha rotto il ghiaccio nell’assemblea di fine anno, andata in scena nella serata di mercoledì 28 dicembre presso una sala da ballo Velidance, a Velletri, in cui sono convenute circa 300 persone (CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO DEL SUO INTERVENTO).  Giammatteo ha ricordato a tutti i presenti le iniziative che anche quest’anno l’Aspal ha portato avanti, in primis contro la direttiva comunitaria Bolkestein, che rischia di mettere in serio rischio 20mila famiglie all’interno della Regione Lazio e circa 200mila a livello nazionale.  

Il presidente dell’Aspal, Stefano Giammatteo

In merito a questa direttiva l’Aspal ha portato a casa un buon risultato, insieme alle associazioni autonome degli ambulanti, partecipando nel mese di ottobre ad un’apposita manifestazione alla Pisana, presso il consiglio regionale del Lazio, e poi ad un’altra a Roma, in piazza della Repubblica, oltre ad essere presente ad un’audizione il 17 novembre al Senato. In tutte e tre le iniziative le rappresentanze autonome degli ambulanti, insieme all’Aspal, hanno ribadito con forza e convinzione la richiesta di proroga, che si è poi tramutata in legge, nel decreto Mille proroghe, alla fine di dicembre 2016, sull’applicazione della Bolkestein fino al 31 dicembre 2018, con conseguente blocco di tutti i nuovi bandi comunali.

Il presidente ha poi ricordato l’impegno dell’Aspal verso la Regione Lazio, per far si che vengano completamente indennizzati tutti gli agricoltori, e non solo una parte di quelli che fanno parte della graduatoria regionale, per aver subito i danni dal batterio killer sul kiwi, e fino ad ora hanno ricevuto solo un misero 20% del totale del danno subito. Giammatteo ha poi continuato, ricordando l’impegno dell’Aspal contro l’elevato costo del lavoro sulla manodopera stagionale in agricoltura, e contro il crollo dei prezzi alla produzione, con continui balzelli all’interno della filiera agro-alimentare, “che danneggiano sempre e solo gli agricoltori e i consumatori italiani”.

In merito a questa problematica l’Aspal ha registrato e presentato in assemblea un marchio, denominato “TERRE E SAPORI DEL LAZIO”, con il LOGO DELL’ASPAL, intestato proprio all’associazione, che identificherà i prodotti del nostro territorio, e attraverso di esso si cercherà di fare degli accordi commerciali, sia in Italia che all’estero, per far si che si possano raggiungere dei prezzi di vendita migliori per gli agricoltori del territorio.  In assemblea sono state inoltrate rinnovate le convenzioni già in atto per i soci Aspal, ed è stata presentata un’altra convenzione molto vantaggiosa per gli associati, riguardante il controllo funzionale per gli atomizzatori, che dal 26 novembre 2016 è diventato obbligatorio.                                        

Infine il presidente dell’Associazione dei Produttori Agricoli Laziali ha comunicato all’assemblea che il consiglio direttivo ha terminato il suo secondo mandato ed espresso la volontà, con il consenso dei presenti, di continuare anche il terzo mandato per i prossimi tre anni, con ancor più determinazione, allo scopo di arrivare al raggiungimento dei risultati e degli obiettivi che sono stati portati avanti fino ad oggi.

Successivamente è intervenuto anche il vicepresidente dell’Aspal, Piero Valeri, evidenziando il grande impegno dell’associazione in questi anni, menzionando alcuni tra i risultati più importanti ottenuti, come la battaglia contro la centrale biogas di Lazzaria, che è stata definitivamente ritenuta non idonea e incompatibile con il territorio agricolo di pregio. Battaglia che ha visto l’Aspal in primo fila, sino a che anche l’ufficio VIA della Regione Lazio, il 6 settembre 2016, davanti anche alla presenza degli stessi associati Aspal invitati alla riunione, ha confermato l’inopportunità di quell’opera.

Il vicepresidente Piero Valeri

Dopo Valeri il consigliere Remo Bagaglini ha ricordato all’assemblea che l’associazione, pur non avendo contributi pubblici da nessun ente, e pur autotassandosi con un proprio tesseramento interno e con l’aiuto di qualche sponsor privato, ha comunque inviato un contributo volontario ai terremotati del centro Italia, per sostenere le famiglie di questi luoghi, che hanno perso tutto, compreso le loro case. “E’ fondamentale – ha aggiunto nel suo intervento Remo Bagaglini – per il raggiungimento dei risultati immediati e futuri, un impegno ed una partecipazione maggiore di tutti gli iscritti dell’Aspal, che sono in tutto circa 700 e quindi non pochi, per un’associazione cosi giovane ma costruttiva e determinata, ma per arrivare a conseguire risultati ancor più importanti serve l’impegno di tutti, perché l’individualismo e il menefreghismo non aiuta gli altri, ma neanche se stessi”. L’assemblea è proseguita con l’intervento di Daniela Gabriele, in rappresentanza della senatrice del Movimento 5 Stelle, Elena Fattori, la quale ha ricordato l’impegno della parlamentare genzanese nel presentare la proroga sulla Bolkestein nel decreto ‘Mille proroghe’.  

L’intervento di Cosmo Ciccariello

Successivamente è intervenuto Cosmo Ciccariello, valente produttore e commerciante di vino, che conosce a menadito il territorio ed ha ringraziato l’Aspal per le iniziative svolte sino oggi. Tra gli interventi anche quelli di alcuni esponenti politici locali, tra cui l’assessore all’agricoltura di Velletri, Orlando Pocci, che ha fatto i complimenti all’Aspal per il duro e costante lavoro di tutela del territorio, dando la sua disponibilità all’associazione per qualsiasi problematica occorra portare avanti in ogni sede istituzionale”.

Il tutto si è poi concluso con un brindisi attraverso il quale augurarsi reciprocamente un felice 2017, sperando che per tutti, in primis per la categoria, possa essere fruttuoso e ricco di buone cose.

CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO

DELL’INTERVENTO DI STEFANO GIAMMATTEO

Giammatteo Aspal
L'Assessore Orlando Pocci
Daniela Gabriele
striscioni aspal
striscione aspal
apsal
Pubblico assemblea Aspal
ASSEMBLEA ASPAL

 

Più informazioni