Quantcast
Genzano - Odissea vaccini in Ospedale: 'Per la Meningite B appuntamento a marzo 2019' - Castelli Notizie
Attualità

Genzano – Odissea vaccini in Ospedale: ‘Per la Meningite B appuntamento a marzo 2019’

centro vaccinale unico

La fila al primo piano dell’ospedale ‘De Santis’ di Genzano, per il Centro Vaccinale Unico

La prenotazione al 1° marzo del 2019 per l’insegnante che ha chiesto di essere vaccinata per la Meningite B

Piovono polemiche sull’efficenza del Centro Vaccinale Unico di Genzano, letteralmente preso d’assalto dopo gli allarmi meningite degli ultimi mesi. A quanto trapela dalla quotidiana testimonianza di chi vi si reca e, pur implicitamente da chi vi lavora, il Centro appare assolutamente in difficoltà nel far fronte ad una mole di richieste di vaccinazione che hanno letteralmente ingolfato le prenotazioni, alcune delle quali fissate su tempi biblici, degni di una sanità da quarto mondo. 

Emblematico quanto accaduto in settimana e alla redazione di ‘Castelli Notizie’ pervenuto attraverso la testimonianza di un’insegnante genzanese. “In questi giorni – ci ha raccontato — dopo qualche mese di attesa, ho fatto il vaccino per la Meningite C, in quanto categoria a rischio, come insegnante. Contestualmente ho chiesto l’appuntamento per effettuare il vaccino per la Meningite B e per poter così esercitare il mio mestiere più tranquillamente, e con sorpresa ho notato la data dell’appuntamento, fissata addirittura al 1° marzo del 2019, ad oltre 2 anni.  E come me  lo stesso è accaduto ad altri bimbi che lo hanno richiesto nello stesso giorno. L’assurdo è che oltre a pagare interamente il ticket che prevede due quote da 81 euro circa bisogna aspettare 2 anni. È una vergogna assoluta”.
“Dicono di fare prevenzione – continua l’insegnante, a dir poco adirata per l’accaduto – e poi non te lo permettono. Il Centro vaccinazioni dell’Ospedale De Santis è in tilt, tra gente che litiga e chi alza la voce sperando di ottenere qualcosa di meglio. Una follia totale quanto accade e basti pensare che la mattina, nonostante lo sforzo degli operatori sanitari, è sempre intasato e al telefono è difficile che rispondano, tanto che spesso l’unica soluzione per prendere appuntamento è farlo di persona, recandosi all’ospedale”.
“Capisco che fanno quello che possono ma da quando il centro è stato spostato in ospedale e l’utenza allargata ad altri Comuni non funziona più bene come quando era in via Chatillon. Alla faccia della prevenzione consapevole!”.
Mentre i centralini vengono tempestati di chiamate, e le liste di attesa si fanno sempre più lunghe, il tempo sembra invece essersi fermato sul sito della Asl Rm 6, dove non c’è neppure traccia del Centro Vaccinale Unico aperto a Genzano nel gennaio del 2016, raggruppando i centri prima ospitati ad Albano, Ariccia, Castel Gandolfo, Lanuvio e Nemi, oltre a quello genzanese di via Chatillon, che invece nel sito della Asl compare ancora insieme a tutti gli altri. Va ricordato che la segreteria del Centro Vaccinale Unico di Genzano è attiva dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 13, esclusi i sabati e i festivi, ed è  raggiungibile direttamente o al numero 0693273194. Nel centro è possibile effettuare vaccini in età pediatrica, vaccini contro il papilloma virus e campagne antinfluenzali. Ma l’attesa non sarà inferiore ai 6 mesi, tenuto conto che già per chi ha prenotato ad inizio dicembre la prima data disponibile per questo tipo di vaccinazione partiva proprio dal mese di giugno…