Quantcast
Pallanuoto - Prima sconfitta per la F&D H2O Fortitudo Domus Pinsa: l'Acquachiara vince 10-7 - Castelli Notizie
SPORT

Pallanuoto – Prima sconfitta per la F&D H2O Fortitudo Domus Pinsa: l’Acquachiara vince 10-7

F&D

Carpisa Yamamay Acquachiara – F&D Fortitudo DOMUS PINSA: 10 – 7 (3-1, 4-2, 1-2, 2-2)

Carpisa Yamamay Acquachiara: Iaccarino, Esposito 2, De Magistris 3, Iavarone 1, Migliaccio 2, Bottiglieri, Mazzola 1, Baranovicova, Marino 1, Acampora, Foresta, De Bisogno, D’Antonio. All. Damiani.

F&D Fortitudo Domus Pinsa: Minopoli, Maggiore, Sathitanon 2, De Marchis, Zenobi, Rosini, Antonacci 3, Clementi 2, Passaretta, Ercoli, Turchi, Bagaglini, Mordacchini. All. Di Zazzo.

 

NAPOLI – Doveva succedere, prima o poi, anche se la grinta e la determinazione delle ragazze di mister Di Zazzo avevano fatto sembrare impossibile una sconfitta. Nella domenica partenopea, invece, in un campo tra i più ostici dell’intero girone, l’F&D H2O Fortitudo è incappata nel primo ko stagionale pur non demeritando e anzi avendo molta voglia di riscattarsi prima possibile vista anche qualche decisione arbitrale contestata. Le vittorie di Vela Ancona e Acquachiara, con quest’ultima compagine che ha sfruttato al meglio lo scontro diretto con le veliterne, non mettono tuttavia in dubbio il primato del team del presidente Perillo, che mantiene un +4 sulle seconde (appaiate a quota 24) e cercherà di tornare a vincere domenica 9 aprile contro la Roma Vis Nova nel derby laziale. Il 10-7 finale è stato commentato con un pizzico di amarezza da mister Di Zazzo, che riponeva molta fiducia in un quarto tempo che ha visto le veliterne non riuscire a ribaltare il risultato nonostante un solo gol dividesse le due squadre: “Ad inizio quarto tempo – ha detto Di Zazzo – ci eravamo rifatte sotto e il punteggio diceva 8-7 per loro. Un nostro contropiede è stato annullato con un contro fallo. Il non riuscire a pareggiare ha spianato la strada a loro che si sono portate avanti prima di due e poi di tre gol, come recita il risultato finale”. Che la trasferta di Napoli non fosse semplice, comunque, lo si era capito sin dalle prime battute: “Quello di Scampia è un campo difficile – dichiara l’allenatore veliterno – e le ragazze dell’Acquachiara lo hanno confermato”. La sconfitta, però, non significa cancellare quanto di buono fatto: il primo posto è ancora lì, e domenica a Velletri arriva la Roma Vis Nova in una gara dove le ragazze daranno il massimo per riacciuffare la vittoria: “Non dobbiamo drammatizzare – dice sicuro Di Zazzo – ci ributtiamo subito in acqua e dobbiamo cercare di dimenticare velocemente questa giornata. Complimenti a loro che hanno giocato una partita maschia. Conoscendo l’arbitro – ha concluso l’allenatore del Velletri – si sono adeguate molto bene”.