Quantcast
Ciampino - Approvato il bilancio di previsione 2017-2019 - Castelli Notizie
POLITICA

Ciampino – Approvato il bilancio di previsione 2017-2019

Ciampino-Comune

Approvato dal Consiglio Comunale, nella seduta dello scorso 2 maggio, con 16 voti favorevoli, 3 astenuti e 1 contrario, il terzo bilancio di previsione della sua Consiliatura e il DUP (Documento Unico Programmazione), seduta nel corso della quale è stato approvato, anche il Programma Triennale delle Opere Pubbliche per il periodo 2017-2019.

“Questo bilancio si inserisce in un contesto molto difficile contraddistinto da tagli continui dei trasferimenti, complessità nell’attività di programmazione, obbligo di adempimenti burocratici molteplici e pressanti – ha spiegato il Consigliere Delegato al Bilancio Alessandro Savi che ha aggiunto – bisogna far fronte al pareggio di bilancio nel pieno rispetto dei vincoli di finanza pubblica, del fondo di solidarietà, della normativa sul fondo crediti di dubbia esigibilità, della quota annua del riaccertamento straordinario dei residui, e, da non ultimo, del risultato presunto dell’esercizio 2016. Queste misure, unitamente al rilevante importo delle spese fisse correnti, intaccano notevolmente la capacità di investimento e di autonomia dei Comuni in generale e in particolare quella della nostra amministrazione. Mi sento però di poter affermare che tutto questo ci ha stimolato ad essere ancora più attenti nella priorità degli interventi e a ricercare risorse che non pesino oltre modo su questo bilancio già fortemente dilaniato dalle predette misure” – ha concluso Savi.

Con riferimento alle imposte, il consigliere delegato ha confermato che non sono stati effettuati aumenti ai cittadini per effetto del blocco dei tributi stabilito dalla Legge.

E’ intervenuto anche il Sindaco di Ciampino, Giovanni Terzulli:  “Nei lavori di chiusura del bilancio si sono dovute superare enormi difficoltà normative ed economico-finanziarie, unitamente alle concorrenti necessità manutentive della Città e del rispetto del programma elettorale. Il percorso che ci attende non sarà meno difficile e tortuoso di quello che sinora abbiamo tracciato. Occorre l’impegno costante e inteso di tutti. Molte opere – ha  aggiunto Terzulli – come il depuratore di ultima generazione, sono state realizzate e quasi interamente pagate; altre, che andranno realizzate prima della fine del mandato per le quali le relative attività di progettazione, sono in parte concluse, in parte in via di completamento”.