Attualità

Ariccia – Ridotta tariffa dei parcheggi nel centro storico ariccino. Tomasi: ‘Passo in avanti per turismo culturale’

tomasi2

la rivitalizzazione del centro storico non si arresta per l’amministrazione Di Felice. La tariffa per la sosta a pagamento –nelle aree a ridosso del centro storico – è stata rimodulata e ridotta in accordo con il bilancio di previsione approvato durante la seduta consiliare del 12 aprile 2017. Prima di questa misura la tariffa prevista per la regolamentazione della sosta nelle aree blu era di un euro nei giorni feriali dalle 8 alle 20 e di due euro dalle 20 alle 24, nei giorni festivi invece due euro durante tutto il giorno – tranne per alcune categorie protette di utenti. Una fama sfortunata per Ariccia in considerazione delle tariffe vigenti nei paesi confinanti. La deliberazione della Giunta Comunale n.128 del 19 giugno 2017 ha stabilito che con la nuova tariffa si pagherà un euro l’ora, dalle 8 alle 24, tutti i giorni.

Della manovra ha parlato l’Assessore al Bilancio e i Tributi di Ariccia, Emilio Tomasi: “L’amministrazione ha una gestione diretta sulle tariffe delle aree per il parcheggio a pagamento. La misura è il frutto di un lungo lavoro congiunto, tra il Consiglio Comunale e la maggioranza, le cui basi sono state gettate ben prima del bilancio approvato ad aprile. A beneficiarne non saranno solo gli avventori che si recano ad Ariccia per mangiare un piatto tipico, ma anche le persone attratte dai numerosi eventi culturali e d’intrattenimento che sono in programma per l’estate ariccina, soprattutto a Palazzo Chigi e al Teatro comunale Bernini”.

La tariffa è già stata attivata nelle aree protagoniste della misura, manca ad oggi l’adattamento della segnaletica ma la ditta responsabile (Parkeon s.p.a.) tranquillizza sui tempi dell’intervento.

Sempre Emilio Tomasi illustra altri aspetti relativi alla manovra: “Per un maggior controllo non è stato previsto l’utilizzo di ausiliari del traffico ma l’assunzione di altri agenti della Polizia Locale, da integrare alle unità operative esistenti, e di cui presto si terranno le selezioni. La misura in questione è una significativa riduzione della tariffa oraria, ma speriamo di poter trattare un piano parcheggi completo, correlato di un attento studio sul territorio”.

Francesca Benedetti