Quantcast
Marino si trasforma in un salotto cinquecentesco per la 93^ Sagra dell'uva, in programma dal 29 settembre al 2 ottobre - Castelli Notizie
Attualità

Marino si trasforma in un salotto cinquecentesco per la 93^ Sagra dell’uva, in programma dal 29 settembre al 2 ottobre

palazzo colonna conferenza

di Sabrina Patruno

Si è svolta nel tardo pomeriggio di mercoledì 13 settembre, la conferenza stampa di presentazione della 93^ Sagra dell’uva di Marino in programma per venerdì 29 e sabato 30 Settembre, domenica 1 e lunedì 2 Ottobre. Quattro giorni che si prospettano davvero in grande stile, che mirano al recupero delle tradizioni storiche oltre che vitivinicole e che accoglieranno il pubblico in una cornice cinquecentesca a suon di musica, spettacoli e rappresentazioni medievali. Un vero e proprio omaggio al vino e alla famiglia Colonna celebrata con tanto di cortei rievocativi il glorioso ritorno in patria dell’ammiraglio Marcantonio Colonna, trionfante dopo la Battaglia di Lepanto del 1571.

Sullo sfondo di una città tipicamente medievale, gli spazi cittadini interagiranno con le suggestioni e le rivisitazioni di stampo cinquecentesco. Un programma ricco di eventi intratterrà il pubblico con una 4 giorni fatta di degustazioni dei vini prodotti esclusivamente sul territorio, spettacoli di strada, giullari, attori in costume e musica. Le aree degustazione saranno accompagnate anche dai mercati medievale e biologico e per tutti gli appassionati di arte e letteratura non mancheranno neanche presentazioni letterarie e mostre di pittura. Per il divertimento e l’intrattenimento dei più piccoli ci sarà “Il villaggio dei bambini” con spettacoli, giochi, esibizioni e clown.

LEGGI IL PROGRAMMA

“Quest’anno in accordo con l’amministrazione abbiamo deciso di trasformare la sagra – ha esordito il Presidente della Pro Loco Massimo Lauri nominato direttore artistico di questa edizione -. Abbiamo pensato di rendere Marino un grande salotto del ‘500, con un sottofondo musicale che accompagnerà tutte le degustazioni. Sarà coinvolto sia il centro storico che le aree circostanti. Tutti i punti food saranno riforniti da produttori marinesi motivo per cui si berrà solo vino marinese – ed ha poi aggiunto -, tutto sarà richiamo alle tradizioni storiche della sagra come la sfilata dei carri allegorici. Anche le porte di Palazzo Colonna saranno aperte e ospiteranno rappresentazioni di vita a palazzo con attori in costume”.

Ad aprire la conferenza è stato il Sindaco Colizza che si è soffermato sulla macchina operativa messa in moto sul fronte controllo e sicurezza. Le aree di accesso consteranno di sei varchi di cui tre senza possibilità di sfondamento e tre libere per permettere entrata e uscita dei mezzi di soccorso ma costantemente presidiate da forze di sicurezza armate. Controlli che saranno capillari su tutta l’area per evitare anche che la sagra si trasformi in puro fenomeno di bivacco. “Sarà una sagra particolare perché abbraccia un tema – ha dichiarato il Sindaco – per una festa che rischiava di perdere identità negli anni. Andiamo verso un modello di sagra ambizioso, che torni ad essere un evento non di sfascio ma di convivio nel rispetto del centro storico e delle tradizioni”.

Tra i relatori oltre al Sindaco Carlo Colizza e il direttore artistico Massimo Lauri anche la Vice-sindaca e Assessora con delega cultura, scuola e sport Paola Tiberi, l’Assessora alle Attività Produttive Ada Santamaita, Barbara Cerro Assessora ai Servizi Sociali, Adolfo Tammaro Assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità e l’architetto Marco Piano vincitore del concorso di idee per la realizzazione della locandina ufficiale della sagra.

Tra le novità di questa edizione ci sono anche i bandi istituiti, il primo per la realizzazione della locandina dell’evento vinto come già precisato dall’architetto Piano e il secondo per l’allestimento dei balconi di cui si è in attesa di manifestazione di interesse, come ha precisato l’Assessora Santamaita. Attenzione anche al tema della dipendenza dall’alcol, sarà infatti predisposto uno stand a tema per sensibilizzare soprattutto i più giovani ad un consumo responsabile.

palazzo colonna conferenza
palazzo colonna conferenza
palazzo colonna conferenza
palazzo colonna conferenza